Genius 35018 punti

L’Accademia: la prima scuola di filosofia


Anche la scuola fondata da Platone, l’Accademia, occupa la medesima posizione, in bilico fra epoche diverse. Da un lato, essa assomigliava alle antiche comunità di sapienti come la setta pitagorica, cioè non si limitava all’insegnamento e all’apprendimento, ma nutriva anche aspirazioni politiche, e manteneva una certa ispirazione anche religiosa, presentandosi come un gruppo dedito al culto delle Muse. D’altro lato, l’Accademia è certamente la prima scuola di filosofia moderna, con un suo programma di ricerca e di studio, tanto che a essa si sarebbero ispirate tutte le successive scuole dei filosofi.

Aristotele: una nuova figura di filosofo


Il grande allievo di Platone, Aristotele, attraversa invece con decisione la linea di confine fra le due epoche, inaugurando così una nuova fase della storia della figura del filosofo, di cui egli deve certamente essere considerato il vero fondatore. Aristotele abbandona ogni sogno e desiderio di sovranità dei filosofi sulla città: il dominio della filosofia riguarda ora solo il campo della conoscenza e del sapere. Il pubblico cui Aristotele si rivolge è in primo luogo quello dei discepoli, destinati a diventare a loro volta filosofi di professione. Certo Aristotele parla anche della città e della politica, ma ormai nella forma di oggetti di riflessione e di conoscenza teorica, che può avere degli effetti sulla politica, ma solo indirettamente.

Dopo Aristotele: l’istituzionalizzazione della filosofia


Dopo Aristotele, negli ultimi decenni del IV e nei primi del III secolo a.C., la filosofia antica assume la configurazione istituzionale che l’avrebbe caratterizzata fino alla fine del suo percorso. È questa l’epoca delle scuole e dei loro maestri, ormai propriamente professori di filosofia, anche se essi verranno stipendiati direttamente dallo Stato solo in epoca imperiale romana.

Le quattro scuole e lo scetticismo


Si consolidano le due prime scuole, l’Accademia platonica e il Liceo aristotelico. Ne nascono, anch’esse ad Atene, due nuove, quella stoica (fondata da Zenone) e quella di Epicuro.
Si forma anche un’altra corrente di pensiero, lo scetticismo fondato da Pirrone, che però non avrebbe mai costituito una vera e propria scuola regolarmente organizzata.
Hai bisogno di aiuto in Filosofia Antica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
×
Registrati via email