Ominide 4479 punti

Epicureismo

L’epicureismo nasce dal pensiero di Epicuro che si fonda sulla sensazione e sui sentimenti di dolore e piacere. Esso,tende a sfuggire ai mali più che a raggiungere il bene. Per raggiungere il bene,però, Epicuro afferma che bisogna tralasciare i piaceri che possono essere causa di male e di dolore e quindi soddisfare solo i piaceri fondamentali della vita e tralasciare quelli dinamici che destabilizzano l’uomo.
Questa filosofia tende quindi alla moderazione che possono praticare solo gli uomini saggi,che sono gli unici liberi perché riescono a vincere con la ragione gli istinti. Secondo Epicuro il male sopraggiunge nelle persone che cercano un qualcosa in più rispetto a ciò che già hanno.
La conoscenza per Epicuro serve a liberare gli uomini dai timori che causano la tristezza e quindi suggerisce un quadruplice farmaco che consiste nel liberarsi dalla paura degli dèi e della morte e nel dimostrare che il piacere è possibile e che il male e il dolore sono di breve durata.

Scetticismo

Pirrone di Elide è l’iniziatore di questa filosofia. Infatti,secondo lui le cose non hanno un’essenza stabile. Dal momento che i sensi non sono in grado di determinare la realtà e la falsità,allora l’uomo deve astenersi dal giudicare e conservare la propria imperturbabilità.
Su questo si basa lo scetticismo. Scetticismo,epicureismo e stoicismo sono tutte filosofie risalenti all’epoca ellenistico-romana. Tra le varie novità storiche di questo periodo ci sono quella di carattere storico-politico e quella culturale. Nasce quindi un bisogno di diffondere agli uomini le tecniche essenziali per vivere meglio,lontano da turbamenti e passioni.
Lo scetticismo è una sorta di stile di vita,essere scettico significa indagare,ricercare e dubitare. Gli scettici praticavano l’epoché,ovvero la sospensione filosofica del giudizio,questo atteggiamento è stato visto all’inizio negativamente,ma recentemente è stato rivalutato come uno stimolo all’indagine e alla ricerca.

Stoicismo

Lo stoicismo è una corrente di pensiero che considera la filosofia una sorta di medicina dell’anima. Essa è costituita da logica,fisica e etica.
La logica viene analizzata per quanto concerne la dottrina della conoscenza e per quanto riguarda le regole del ragionamento.
La conoscenza per gli stoici deriva dalla sensazione poiché le cose si imprimono sugli organi sensoriali che possono anche respingerle. La catalessi è il processo secondo cui la mente afferra gli oggetti.
Vi è poi la scoperta del Lektòn,che si collega al significato mentale che esiste nel linguaggio scritto. Questo rimanda ad oggetti e quindi oltre al segno grafico e all’oggetto esiste anche il significato o il contenuto mentale delle parole.

Esiste anche la scoperta dei ragionamenti ipotetici ad esempio “se c’è fumo,c’è fuoco”,che mirano a verità ulteriori rispetto alle precedenti.
Per quanto riguarda la fisica e l’universo,gli stoici affermano che esso è un corpo attraversato dalla ragione che è Dio stesso che si esprime attraverso le leggi della natura.
Tutti gli esseri viventi hanno un principio di conservazione che si chiama Oikèiosis che li spinge ad evitare ciò che gli fa del male e a ricercare il bene. Questo permette all’uomo di fare ritorno alla natura e di adattarsi ad essa. Il saggio è impassibile,modera le proprie passioni e addirittura le elimina o può fare anche ricorso al suicidio.

Hai bisogno di aiuto in Filosofia Antica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Come fare una tesina: esempio di tesina di Maturità