Ominide 4479 punti

Epicureismo

Alessandro Magno ha invaso la grecia nel 334 a.C. Il suo precettore fu Aristotele. Oltre ad essere un grande condottiero fu molto abile a capire la situazione dei Greci,divisi in poleis e cercò di formare un unico impero Greco-macedone. La Grecia perse di vista l'amore patriottico per la polis e cominciò ad allargare il suo sguardo a livello cosmopolita. Di conseguenza cambiarono anche gli oggetti di studio. All'inizio la filosofia aveva studiato la natura,in seguito l'essere ed ora inizia a considerare l'essere dal punto di vista materiale e studia soprattutto la felicità,la ricerca della felicità.
Epicuro: i filosofi epicurei sono detti anche filosofi del giardino,perchè Epicuro teneva le sue lezioni in giardino. Epicuro fu il primo portavoce di questo cambiamento e disse che tutto è composto da atomi,c'è quindi un ritorno all'atomismo Democriteo. L'atomismo,infatti,era stato un po' messo da parte. Per lui anche l'anima e gli dèi sono fatti di atomi,a differenza di quelli antropomorfici greci,quelli di Epicuro non si preoccupano degli umani e delle loro faccende. La filosofia ritorna ad una tipologia pratica e materialistica,quindi affronta praticamente le cose. Per Epicuro alla base della conoscenza c'era la sensazione. Epicuro è il teorico del quadrifarmaco,che è costituito da quattro massime che egli disse per raggiungere la felicità.

Hai bisogno di aiuto in Filosofia Antica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email