Coronavirus ed esame di terza media, cosa succederà?

Giulia.Onofri
Di Giulia.Onofri
Esame terza media 2020: come si svolgerà?

La quarantena ha colto tutti i settori impreparati, compreso quello scolastico. Nonostante sia stata garantita continuità alla didattica attraverso modalità a distanza, tuttavia il Ministero dell’Istruzione sta valutando la possibilità di modificare, in via del tutto eccezionale, l’assetto dell’Esame di terza media 2020 e di Maturità 2020.

Per ora comunque la voce ufficiale del Ministero non ha ancora smentito o accreditato nessuna ipotesi fra quelle che imperversano sul web e che ipotizzano soluzioni al problema degli esami finali di terza media 2020: spostare l’esame, eliminare tutte le prove e lasciare intatta solo la tesina, lasciare solo la prova di italiano e la tesina. Al di là di tutti i possibili scenari, il Ministero in questo momento di incertezza non si è ancora sbilanciato per non generare ulteriore confusione, in attesa di capire l’evoluzione della situazione.

Quando si farà l’Esame di terza media 2020?

Nonostante le varie proposte di far slittare l’esame di terza media 2020 alla fine dell’estate, il Ministero dell’Istruzione sembra fermo nell’escludere categoricamente questa ipotesi in quanto il mese di settembre rappresenta un nuovo inizio per tutti gli studenti, soprattutto per quelli che devono cambiare scuola (e forse anche la città) per passare ad un grado di istruzione superiore.
L’esame di terza media 2020 si farà dunque quasi certamente rispettando le tempistiche canoniche, ovvero in un periodo compreso fra l’ultimo giorno di scuola e il 30 giugno. A differenza degli esami di Maturità infatti, in questo caso non esistono date fissate a livello nazionale ma ogni scuola decide secondo la propria autonomia i giorni utili per lo svolgimento degli esami, purché rispettino il periodo di tempo stabilito per legge.

Guarda anche:

Gli Esami di terza media 2020, come saranno

Per ora la ministra dell’istruzione Azzolina ha fermamente allontanato l’ipotesi di un esame più facile o peggio, del tanto decantato 6 politico. Il Ministero infatti sembra risoluto a voler garantire serietà alla didattica che, pur nel bel mezzo della grave emergenza che ha colpito duramente il nostro Paese, si vuole preservare da rischi di semplificazione. Il Ministero dell’Istruzione non ha reso noti i contenuti e le indicazioni su come svolgere gli esami nel caso in cui l’emergenza sanitaria continuasse e si dovesse ricorrere agli strumenti digitali. Per ora sembrano comunque confermate le quattro prove previste dall’assetto scolastico tradizionale della scuola media italiana:
    Prima prova scritta di Italiano
    Seconda prova scritta di Matematica
    Terza prova di conoscenza scritta di Lingue Straniere
    Prova Orale

Le opinioni dei dirigenti scolastici

Concorde con le generali indicazioni del Ministero dell’Istruzione è anche la posizione assunta da Antonello Giannelli, Presidente dell’Associazione Nazionale Presidi, che si mostra favorevole nel mantenere le ordinarie scadenze dell’Esame di terza media 2020 a giugno. Indipendentemente dagli sviluppi dell’epidemia, Giannelli ritiene infatti che in un momento di simile precarietà, garantire una stabilità nell’assetto tradizionale scolastico possa rappresentare un “fattore di ordine sociale importante”.
Fiducioso nelle nuove frontiere della tecnologia e del digitale che in un momento come questo sono state essenziali nel garantire una qualche forma di didattica, sebbene a distanza, Giannelli si mostra pronto ad accogliere la possibilità concreta che proprio queste innovative strumentazioni a giugno possano divenire l'unico mezzo per permettere la realizzazione degli esami e la formulazione del relativo voto di diploma finale: “È evidente che tutto dipenderà da come vanno le cose. I contenuti potranno anche cambiare: i docenti hanno sempre dato prova di buon senso. Le valutazioni sono collegiali perciò questa è una garanzia. Abbiamo la tecnologia che ci ha consentito di continuare a fare lezione e ci aiuterà anche nella fase degli esami, se fosse necessario”.

Skuola | TV
COME NON COMPRARE PIÙ IL PANE ft/Miss Clotilde #DISTANTIMAUNITI

Gli imperdibili consigli di Valerie Fitness portati su Skuola.net grazie al supporto di Google e Youtube ogni pomeriggio a partire dal...

24 marzo 2020 ore 15:00

Segui la diretta