Ominide 1144 punti

Visita alla Camera


Nel giorno 20 febbraio 2018 in occasione della visita della Camera dei Deputati presso piazza Montecitorio, abbiamo appreso molto di una componente importante del Parlamento, unica istituzione eletta direttamente dal popolo italiano, che ha il potere di approvare ed e trasformare I progetti di legge del Governo in leggi. La prima sede del Parlamento fu Torino, poi Firenze e dal 1871 ha sede a Roma, dopo l'annessione di quest'ultima al Regno d'Italia.
È composta da 630 deputati , può essere eletta da soggetti ,che hanno come minimo 18 anni e possono essere eletti soggetti ,che hanno come minimo 25 anni. Abbiamo visitato il Transatlantico, ampio salone adiacente all'Aula, chiamato così per l'arredamento simile ad una nave transoceanica con pavimento in marmo realizzato da Ernesto Basile. Questo é il luogo dove I deputati incontrano I giornalisti. Abbiamo visitato il Corridoio dei busti ,che si snoda intorno al Cortile d'onore , dove ci sono presenti I busti di importanti personaggi dell'Italia risorgimentale e post-unitaria , per esempio Garibaldi, Mazzini e Cavour. Successivamente abbiamo visitato la Sala di Aldo Moro, denominata anche Sala Gialla , ricca di opere d'arte , tra cui l'opera di Veronese le Nozze di Cana e un ritratto di Napoleone di Appiani. Ci siamo recati presso la sala dell' Aula , dove si riunisce ogni giorno l'Assemblea della Camera dei deputati . La prima cosa che si nota é un enorme pannello bronzeo raffigurante la gloria della dinastia Sabauda di Davide Calandra ed il grande fregio pittorico dedicato alla storia del popolo italiano. Nel pomeriggio abbiamo assistito al Question Time , forma di controllo del Parlamento nei confronti del Governo, in cui un parlamentare fa delle domande ad un ministro, e il ministro ha un determinato tempo per rispondere, e poi non potrà più ribattere. Le domande di parlamentari e le risposte sono preparate dasegretari e vengono organizzate per sapere l'andamento del Governo e che provvedimenti vuole prendere per il futuro. In questa sessione abbiamo potuto ascoltare il controllo da parte del Parlamento rappresentato dall'onorevole Antonio del Monaco nei confronti della ministra della Difesa Elisabetta Trenta, per quanto riguarda la questione dei Maro, che sono imprigionati dal 2012 in India a causa dell'uccisione di due pescatori scambiati per pirati nel mare indiano. La ministra dichiara di essere stata e continuera ad essere al fianco dei Maro , e per quanto riguarda la sorte punitiva dei due é ancora incerta per chi se ne debba occupare tra governo Italiano ed indiano.
Hai bisogno di aiuto in Diritto?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email