MiK194 di MiK194
Habilis 2838 punti
TESTO UNICO
Il D.P.R. 6 giugno 2001, n. 380 ha introdotto il Testo Unico in materia edilizia che riordina la vecchia disciplina per permettere una più semplice leggibilità e applicabilità e contiene numerose novità.

Le principali leggi contenute nel Testo Unico riguardano, in modo particolare:
- tipologia degli interventi edilizi;
- Regolamenti Edilizi comunali;
- Sportello Unico per l’edilizia;
- titoli abilitativi;
- caratteristiche del permesso di costruire;
- certificato di abilità;
- certificato di destinazione urbanistica;
- accertamento di conformità;
- vigilanza sull’attività urbanistica ed edilizia.

Il Testo Unico, infatti, comprende tutte le leggi in materia edilizia e disciplina i titoli abilitativi richiesti per le opere edilizie.
Per ciascun titolo abilitativo, si elenca di seguito gli interventi edilizi principali realizzabili.

Attività edilizia libera:

- opere di manutenzione ordinaria;
- opere, che senza variare la sagoma dell’edificio, vanno ad eliminare le barriere architettoniche.

Attività edilizia libera previa comunicazione inizio lavori:
- opere temporanee ed eseguibili in 90 giorni;
- installazione di fonti di energia rinnovabili (pannelli solari e fotovoltaici), per edifici che non ricadono nel centro storico;
- opere di finitura di spazi esterni.

Attività edilizia subordinata alla comunicazione inizio lavori con relazione tecnica asseverata – C.I.A.:
- opere di manutenzione straordinaria che non mutino, seppure in parte, le parti strutturali dell’edificio;
- opere di manutenzione straordinaria che non aumentino il numero delle unità immobiliari;
- opere di manutenzione straordinaria che non comportino un incremento dei parametri urbanistici.

Attività edilizia soggetta a Segnalazione Certificata di Inizio Attività – S.C.I.A.:
- opere di manutenzione straordinaria che incidono su parti strutturali;
- opere che vanno ad eliminare le barriere architettoniche, anche se variano la sagoma dell’edificio;
- varianti in corso d’opera al permesso di costruire (opere necessarie che modificano il progetto originario);
- risanamento e restauro conservativo;
- ristrutturazione edilizia “leggera”.

Attività edilizia soggetta a Denuncia di Inizio Attività (o Super-D.I.A.) – D.I.A.

- cambiamento della destinazione d’uso, limitatamente agli immobili compresi nel centro storico.

La D.I.A. non è un titolo abilitativo del Testo Unico, ma è stata istituita dalla L. 662/96 ed è stata successivamente sostituita dal D.L. 70/2011 con il quale è stata istituita la S.C.I.A: difatti la S.C.I.A sostituisce la D.I.A. tranne nei casi in cui la D.I.A. può essere sostituita dal P.d.C.

Attività edilizia soggetta a Permesso di Costruire – P.d.C
- opere di nuova costruzione;
- opere consistenti in demolizione e ricostruzione;
- opere di ristrutturazione urbanistica.

Hai bisogno di aiuto in Diritto?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
I Licei Scientifici migliori d'Italia secondo Eduscopio 2017