SteDV di SteDV
Habilis 4202 punti

Lo Stato: Concetti ed elementi costitutivi


La nazione


È definito Nazione (dal latino “nationem”, “nascita”) un raggruppamento di genti legate dalla comunanza di tradizioni storiche, di lingua, di costume e, normalmente, di etnia.

Oggi molte Nazioni coincidono con uno Stato, ma esistono anche Nazioni senza Stato, come i curdi e i palestinesi, e Stati comprendenti più Nazioni, come il Belgio e la Spagna. Sebbene nell’uso quotidiano i termini Nazione e Stato sembrino intercambiabili, in senso stretto Nazione indica le persone, mentre Stato la legittima autorità posta ad amministrarle.

Lo Stato


Lo Stato è l’entità politica che si forma quando, su un determinato territorio, un popolo si organizza giuridicamente e si sottopone ad un’unica autorità centrale. I tipi o forme di Stato si differenziano in base al rapporto tra lo Stato ed il popolo/territorio su qui esso esercita la propria sovranità.

Popolo e popolazione


Il popolo di uno Stato è l'insieme dei suoi cittadini. La popolazione, invece, è l’insieme di tutti coloro che risiedono sul territorio di un determinato Stato, siano essi cittadini o stranieri.

Essere cittadino non significa solo avere doveri verso lo Stato (come pagare le tasse), ma anche disporre di diritti (come la libertà di esprimere le proprie opinioni) che lo Stato stesso deve tutelare.

Ogni Stato stabilisce i criteri secondo cui una persona è riconosciuta come cittadino. I criteri possibili sono due:

  • è cittadino chi è nato da genitori cittadini, indipendentemente dal luogo di nascita
  • è cittadino chi è nato sul territorio di uno Stato o vi risiede legalmente da un certo tempo
È consentito rinunciare volontariamente allo stato di cittadinanza, ma non lo si può perdere per ragioni politiche. Un cittadino può disporre di più cittadinanze oppure di nessuna (apolide).

Il territorio


Si intende con territorio la delimitata porzione geografica che ricade nella giurisdizione di un’autorità governativa, quindi di uno Stato. I confini di tale porzione sono in genere determinati da accordi con gli Stati confinanti.

Oltre alla terraferma fanno parte del territorio di uno Stato:

  • il sottosuolo (fino alla massima profondità raggiungibile)
  • lo spazio atmosferico
  • le acque territoriali
  • le navi e gli aerei anche al di fuori dei confini nazionali
La sovranità

La sovranità è il potere politico, esclusivo e originario, che lo Stato esercita sul territorio e sul popolo. È la qualità che pone lo Stato, quale ente amministrativo e governativo e detentore della forza, al di sopra nell’esercizio del potere (“sovrano”, l’essere sopra).

Nelle democrazie moderne tale potere proviene dal popolo, che lo esercita attraverso i suoi rappresentanti eletti con il voto. Si parla quindi di sovranità popolare, un concetto relativamente recente.

Hai bisogno di aiuto in Diritto?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email