Erectus 4331 punti

Gli elementi che costituiscono lo Stato

Prima di affrontare l’argomento, è necessario chiarire che il concetto di Stato è diverso dal concetto di Nazione; infatti la Nazione è un concetto sociale perché si definisce un’insieme di persone che hanno in comune la stessa religione, le stesse tradizioni, la stessa cultura e la stessa lingua.
Tre sono gli elementi costitutivi dello Stato: il popolo (elemento personale, cioè riferito alle persone), il territorio (elemento materiale) e la sovranità (elemento politico).
Occorre, innanzitutto, fare una distinzione fra popolo e popolazione: il popolo è un concetto giuridico che ci fa pensare ad un insieme di cittadini che appartengono ad un determinato Stato, invece per popolazione intendiamo un insieme di persone che abitano su di un determinato territorio in quel momento considerato. Quindi il termine popolazione ingloba anche i migranti. Per questo motivo si può affermare che il termine “popolazione” è un termine collegato alla demografia.
Al concetto di popolo è legato quello di cittadinanza. La cittadinanza si può ottenere in diversi modi: per nascita, per matrimonio o per concessione da parte del Capi di Stato. In quest’ultimo caso occorre, però, che il cittadino appartenente alla Ce possa vantare almeno 4 anni di residenza. Per i cittadini extracomunitari occorre, invece una residenza di almeno 10 a cui si aggiunge una attività lavorativo con versamento di contributi. Colui che nasce da genitori sconosciuti o apolidi diventa cittadino italiano per il solo fatto di essere nato in Italia (jus soli). Per vivere in Italia, lo straniero deve essere in possesso di visto d’ingresso (autorizzazione ad entrare in Italia), il permesso di soggiorno che consente allo straniero di soggiornare in Italia per un certo periodo e la carta di soggiorno che consente allo straniero di vivere in Italia per un periodo illimitato
Il territorio è lo spazio con dei confini all’interno dei quali un popolo vive stabilmente e su cui lo Stato esercita la propria autorità. Il territorio è un elemento materiale dello Stato e comprende: la terraferma, il mare territoriale, lo spazio aereo, il sottosuolo e il territorio mobile, ossia le navi e gli aerei sia civili che militari. Per mare territoriale si intende la fascia di mare vicino alla costa per una larghezza non superiore a12 miglia. Invece lo spazio aereo è la colonna d’aria che dalla terraferma arriva fino all’atmosfera
La sovranità è il potere di comando che viene esercitato da un popolo su di un determinato territorio. I caratteri della sovranità sono: l’originarietà, l’indipendenza e la superiorità. In base al principio dell’originarietà, lo Stato non riceve il suo potere da nessun ‘ altra autorità. In funzione dell’indipendenza, il potere dello Stato non può dipendere e quindi essere limitato da leggi di altri stati. Inoltre poiché lo Stato si colloca al di sopra di ogni soggetto, esso può modificare le proprie leggi in qualsiasi momento: questo si chiama principio di superiorità.
Hai bisogno di aiuto in Diritto?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Maturità 2018: date, orario e guida alle prove