Ominide 24516 punti

Spese e specificità


Le spese possono essere considerate in misura globale o complessiva: ed infatti nella legge di bilancio si trova sempre un articolo che autorizza il totale della spesa pubblica statale (cfr. ad esempio l’art. 16 della Sezione II della legge 160 del 27 dicembre 2019, legge di bilancio per il 2020-2022, intitolato “Totale generale della spesa”, il quale recita: “Sono approvati, rispettivamente, in euro 897.
423.599.901, in euro 920.575.917.428 e in euro 927.210.926.029 in termini di competenza, nonché in euro 907.402.639.921, in euro 933.017.841.435 e in euro 937.080.022.042 in termini di cassa, i totali generali della spesa dello Stato per il triennio 2020-2022).

Un’approvazione su un piano così generale, ad un livello così “macro”, non creerebbe davvero alcun vincolo per la PA.
E infatti il voto del Parlamento si appunta, si “ferma”, su disaggregazioni più dettagliate della spesa (ad un livello più “micro”).
Quanto più dettagliato è il livello del voto parlamentare, quanto più l’effetto di limitazione nei confronti del Governo sarà più intenso. Il rapporto tra grado di specificazione del bilancio e grado di vincolo per l’amministrazione è direttamente proporzionale.
Il principio di specificazione è uno dei principi generali del bilancio pubblico, che ne condiziona e regola la struttura. Il grado di specificazione del bilancio è costantemente soggetto a variazioni nella continua ricerca di un punto di stabile equilibrio finanziario.
Hai bisogno di aiuto in Diritto?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email