Ominide 564 punti

Il Presidente della Repubblica


E’ l’organo indipendente e imparziale che assicura l’equilibrio del sistema, rappresenta l’unità nazionale e garantisce l’osservanza della costituzione.
I requisiti per aspirare alla carica sono: la cittadinanza italiana, il godimento dei diritti civili e politici, età non inferiore ai 50 anni.
Il presidente deve essere eletto dal Parlamento in seduta comune integrato da tre delegati per ogni regione.
Questo sistema è il risultato del compromesso tra coloro che avrebbero preferito l’elezione diretta da parte del popolo e chi preferiva l’elezione indiretta da parte del Parlamento.
La votazione deve avvenire a scrutinio segreto. Per i primi tre scrutini è prevista la maggioranza dei due terzi dell’assemblea. Dopo il terzo scrutinio è sufficiente la maggioranza assoluta. Esso viene eletto senza che ci sia una specifica candidatura.
Il Presidente è eletto per sette anni che decorrono dalla data del giuramento. La durata del mandato è lunga per evitare che l’elezione del Presidente coincida con le elezioni per il nuovo Parlamento. Le elezioni del nuovo Presidente devono essere indette dal Presidente della camera trenta giorni prima della scadenza del mandato del suo predecessore. Il Presidente del Senato ha il compito di assolvere temporaneamente le funzioni del Presidente della Repubblica per gli atti di ordinaria amministrazione.
Hai bisogno di aiuto in Diritto?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email