Ominide 13637 punti

Modalità e luogo di pagamento del nolo


Dal punto di vista privatistico, l’obbligazione relativa al pagamento del nolo rientra nella categoria delle obbligazioni pecuniarie. Per questo motivo, sulla base di quanto previsto ex art. 1182 c.c. il nolo deve essere pagato presso il domicilio del creditore (noleggiante).
Il Codice della navigazione prevede diversi strumenti posti a tutela del noleggiante armatore.
Tra questi uno dei più rilevanti è costituito dal diritto del noleggiante, in caso di mancato pagamento del nolo, di ritirare immediatamente la nave. Il ritiro della nave può avvenire anche in caso di ritardato pagamento. Il suddetto ritiro può essere qualificato come clausola risolutiva espressa, cioè come causa implicita di risoluzione del contratto.
Alla conclusione del contratto di noleggio, il noleggiatore è obbligato a mettere nuovamente la nave a disposizione del noleggiante. Il mezzo deve essere libero da vincoli materiali (merci o passeggeri trasportati). Se la nave viene messa a disposizione del noleggiante in ritardo rispetto al termine previsto, quest’ultimo può richiedere il risarcimento dei danni.
La giurisprudenza dedica infine una particolare attenzione alle modalità di ripartizione delle spese relative al viaggio tra noleggiante e noleggiatore. A tal proposito, i formulari contrattuali sono soliti distinguere due tipologie di spese:
- spese fisse, costituite dalle spese di gestione della nave (salari dovuti ai membri dell’equipaggio, manutenzione o riparazione della nave, assicurazione del mezzo, ecc.);
- spese variabili, riguardanti in concreto l’utilizzo della nave e il compimento del viaggio (carburante, provviste di bordo, ecc.).
Il noleggiante è obbligato a sostenere le spese fisse; il noleggiatore, in quanto soggetto interessato al compimento del viaggio, è invece tenuto a sostenere le spese variabili.
Hai bisogno di aiuto in Diritto?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email