Ominide 11996 punti

Concezione di porto sicuro


Il noleggiante deve mettere a disposizione la nave in stato di navigabilità in un porto sicuro.
Il codice della navigazione non dà una definizione specifica di porto sicuro. Con riferimento al contratto di noleggio, tale definizione è desumibile dalle interpretazioni della dottrina e della giurisprudenza, anche sulla base di quanto stabilito all’interno dei formulari contrattuali. Con l’espressione «porto sicuro» ci si riferisce a un porto privo di rischi e di pericoli per la nave e per la comunità viaggiante (passeggeri, equipaggio, merci trasportate). All’interno del porto devono sussistere condizioni tali da garantire che la nave possa entrarvi, sostarvi e uscirne in condizioni di assoluta sicurezza.
Viceversa, un porto può ritenersi non sicuro qualora sussistano condizioni atmosferiche o marittime avverse, malattie o epidemie infettive, guerre o insurrezioni civili.
Qualora il noleggiatore chieda che la nave gli venga messa a disposizione in un porto che non garantisce la sicurezza, il noleggiante può rifiutarsi di adempiere al proprio obbligo: tale rifiuto è considerato legittimo.
Una volta che la nave è giunta nel porto sicuro previsto ed è dunque pronta per il compimento del viaggio, il noleggiante è tenuto a presentare un’apposita dichiarazione, definita «avviso di prontezza». Nella maggior parte dei casi tale avviso è presentato dal comandante della nave. Se il mezzo non viene messo a disposizione entro il termine convenuto, i formulari contrattuali prevedono l’applicazione di un’apposita clausola definita «di cancello». Nella locazione essa presuppone la tardiva consegna della nave; nel noleggio, invece, essa attiene alla tardiva messa a disposizione della stessa.
Così come il locatore, anche il noleggiante resta vincolato al proprio obbligo; al noleggiatore spetta invece una duplice opzione: egli può decidere, sulla base delle sue esigenze commerciali, di conservare il contratto oppure di risolverlo. Il risarcimento dei danni può essere ottenuto solo nel caso in cui il ritardo sia scaturito da dolo o colpa grave.
Hai bisogno di aiuto in Diritto?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email