Ominide 16556 punti

Iniziativa popolare


Uno degli elementi caratterizzanti la democrazia diretta è l’iniziativa popolare di un progetto di legge redatto in articoli. Esso viene depositato in parlamento e discusso presso le due camere. Il popolo, inoltre, può richiedere la revoca degli eletti. Si tratta della competenza popolare a togliere il mandato politico conferito durante le elezioni, in deroga al principio generale di rappresentanza per cui gli elettori esauriscono il proprio ruolo al momento del voto.
La revoca può avere carattere individuale (come in alcuni degli ordinamenti degli USA, Recall) o collettivo (come in alcuni Cantoni svizzeri).
Solitamente, viene stabilita una quota minima di elettori per l’iniziativa di revoca e poi si prevedono diverse forme di maggioranza per approvarla. In altre ipotesi, l’iniziativa spetta all’Assemblea, ferma la decisione finale del corpo elettorale sull’approvazione della revoca stessa. Ne sono esempi la revoca del Presidente federale previsto dalla Costituzione di Weimar del 1919 e nell’attuale costituzione austriaca.

Talvolta si prevedono misure volte ad impedire l’abbandono del partito di riferimento (ad esempio, la costituzione portoghese prevede la decadenza dell’eletto che si dimetta dal proprio gruppo parlamentare per passare ad altro gruppo. In Gran Bretagna, il Recall of MP’s Act 2015 prevede la possibilità di dar vita a una petizione pubblica per provocare la decadenza di un parlamentare in caso di gravi e penalmente rilevanti abusi).
Infine, la democrazia diretta prevede la partecipazione attiva dei cittadini, delle loro associazioni e degli enti autonomi alla formazione delle decisioni di indirizzo. Ne è un esempio il principio di partecipazione italiano previsto per le regioni, in particolar modo per quelle a statuto speciale.
Hai bisogno di aiuto in Diritto?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email