Ominide 16557 punti

Governo e Parlamento francese


Il governo determina e attua la politica nazionale, dirige l’amministrazione civile e militare ed è responsabile nei confronti dell’Assemblea. Al suo interno un ruolo fondamentale è svolto dal primo ministro, che è tenuto a dirigere l’azione governativa. Egli è nominato dal Presidente della Repubblica e per questo ha l’obbligo di consultarlo frequentemente.

A differenza di quanto avviene nelle forme di governo parlamentari, i membri dell’esecutivo francese non possono far parte contestualmente dell’Assemblea legislativa.
Il parlamento francese presenta una struttura bicamerale:
- il primo ramo del Parlamento è l’Assemblea nazionale (o Camera bassa), eletta per cinque anni tramite collegi uninominali con sistema maggioritario a doppio turno;
- il secondo ramo del parlamento francese è il Senato, eletto per sei anni con rinnovo parziale (pari a un terzo) ogni tre.
Assemblea nazionale e Senato non si trovano sullo stesso piano: l’Assemblea ha un maggiore controllo politico sul governo. Ad essa è infatti attribuita in via esclusiva la competenza di sollevare la questione di fiducia governativa ed, eventualmente, di presentare la mozione di censura. Inoltre, in caso di conflitto fra Senato e Assemblea in merito all’approvazione di un testo legislativo, il Governo può chiedere a quest’ultima una decisione definitiva.

Fra Governo e Parlamento intercorre un rapporto fiduciario: se il parlamento propone una mozione di censura (appoggiata da almeno un decimo dei Deputati e approvata a maggioranza assoluta dei membri dell’Assemblea(, l’esecutivo è costretto a dimettersi.
L’articolo 49 della Costituzione, recentemente innovato, consente a ciascun deputato di presentare fino a tre mozioni di censura durante una riunione ordinaria del Parlamento contro l’adozione di progetti di legge sui quali il governo abbia posto la questione di fiducia.
Hai bisogno di aiuto in Diritto?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
×
Registrati via email