Video appunto: Gestione di entrate e spese pubbliche

Gestione di entrate e spese pubbliche



Il processo decisionale nazionale in materia di bilancio è stato fortemente integrato con il processo europeo di coordinamento delle finanze pubbliche nazionali.
La gestione di entrate e spese è realizzata tramite l’instaurarsi di un rapporto dialettico fra più soggetti: Governo e Parlamento; Stato e Unione Europea.
La prima coppia rimanda a una dialettica tra due organi costituzionali che appartengono allo stesso livello di Governo (nazionale). Nel secondo caso sono in gioco livelli di governo diversi: ma quello sovranazionale (UE) integra quello nazionale e, almeno nell’interpretazione comune e ricorrente dei rapporti tra i due ordinamenti, è dotato di superiorità.
Il diritto di matrice europea prevale su quello interno il quale dev’essere interpretato in modo da essere conforme a quello dell’UE e, ove ciò non sia possibile, dev’essere disapplicato se entra in conflitto col primo.

Questi rapporti dialettici esprimono, normalmente, una contrapposizione effettiva, una conflittualità reale (di carattere però "fisiologico" e non "patologico") tra forze, poteri, istituzioni ed organi diversi.
Di conseguenza le norme di legge che rimandano a tali rapporti dialettici sottintendono, normalmente, delle contrapposizioni autentiche (che, comunque, come in ogni processo dialettico, dovrebbero condurre alla fine ad un superamento del conflitto e ad una sintesi comune).