Ominide 8291 punti

Diritto alla navigazione


La parola navigazione identifica una specifica parte dell’ordinamento giuridico che si riferisce al fenomeno della navigazione per mare, per vie navigabili interne e per aria.
Ma cosa si intende per navigazione?
La navigazione (dal latino navis, nave) è l’attività del navigare, e consiste nel percorrere un tragitto muovendosi sull’acqua o nell’acqua. Tra il XIX e il XX secolo, il termine è stato esteso al campo aeronautico e spaziale. Elemento comune è il movimento di alcuni mezzi di trasporto che si muovono scorrendo in un fluido, come l’acqua o l’aria. Da qui si sono sviluppati significati più estesi, per es. la navigazione in internet (surf the web).

La navigazione in ambito giuridico


Il nostro ordinamento è l’unico a parlare di diritto della navigazione invece che di diritto marittimo.
Il diritto marittimo si sviluppa fin dall’antichità per lo più come diritto consuetudinario, e trasposto in alcuni noti corpi normativi, dalle leggi di Hammurabi (2285-2242 a.c.) alle leggi fenicie e greche, dalla Lex Rhodia de iactu (475-479 a.C.) al Digesto.
Fino all’epoca recente non troviamo un corpus unitario del diritto marittimo. Con lo sviluppo del trasporto aereo, tra il XIX e il XX secolo, nacque il diritto aeronautico come distinto dal diritto marittimo.
La navigazione per acqua e per aria è il fondamento di un’unitaria ed autonoma parte dell’ordinamento, disciplinata da uno specifico codice e da leggi speciali, integrate dalle norme generali ove compatibili.
L’elemento identificativo del diritto di navigazione è l’esercizio del veicolo.
Esercizio del veicolo: a differenza di altri settori, nel caso di navi e aeromobili distingue fra proprietà statica del mezzo (nave o aeromobile) e suo esercizio.
La navigazione si caratterizza con riferimento al concetto di trasporto autarchico, si configura nell’indipendenza e nella lontananza del veicolo dalla terra e nella circolazione in un ambiente libero, implica rischi specifici e tipici della navigazione e richiede l’affidamento del mezzo all’autorità ed alla perizia di un solo soggetto, il comandante.
Hai bisogno di aiuto in Diritto?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email