Sapiens Sapiens 13858 punti

La difesa dello Stato


La difesa del proprio territorio è sempre esistita. Quando è nata la divisione del lavoro, si è affermata la figura del soldato a cui era affidato il compito di difendere i confini dagli attacchi esterni. Nelle società di un tempo i soldati potevano essere cittadini, oppure mercenari. Nell’antica Grecia, i cittadini dovevano servire per molti anni. A sparta, per esempio, tutti gli uomini si doveva considerare in servizio militare dai 20 ai 60anni. Per Sparta essere cittadino significava essere soldato. Nell’antica Roma, coloro che non possedevano beni erano esclusi dal servizio militare. Mario attua una riforma ed ammise nell’esercito anche i più poveri in quando lo Stato cominciò ad avere i mezzi finanziari per provvedere all’equipaggiamento di ognuno. L’esercito formato dai cittadini era chiamato anche esercito di leva. Dal Medioevo in poi, i sovrani europei cominciarono ad assoldare dei mercenari che si riunirono e formarono le cosiddette “compagnie di ventura”. La situazione cambiò con la Rivoluzione francese: i soldati non erano più mercenari. Bensì cittadini che combattevano in prima persona per il proprio paese. Questo costituiva un vantaggio perché i soldati, combattendo il nemico per difendere la propria nazione, erano molto più motivati. Basti pensare alla Grande Armée di Napoleone.
A partire dalla seconda metà del XX secolo, il ruolo del soldato si è modificato. In molti paesi è stato abolito il servizio militare obbligatorio ed è stato creato un esercito formato da soli professionisti. Anche in Italia l’obbligo del servizio militare è stato soppresso, salvo il verificarsi di crisi grave. Accanto al servizio militare, a partire dal 1972, esisteva la possibilità di svolgere il servizio civile che aveva lo scopo di salvaguardare e proteggere i cittadini in difficoltà; dal gennaio 2005, il servizio civile è aperto a tutti coloro che ne facciano domanda ed è retribuito. Oggi i soldati sono coinvolti in operazioni internazionali in territori europei o extraeuropei (es. Afganistan), sotto il comando dell’Onu o della Nato in cui sono presenti la guerra o tensioni di natura etnica
Hai bisogno di aiuto in Diritto?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email