Ominide 14357 punti

Le condizioni dell'integrazione


Il funzionamento di un mercato unico presuppone (come all'interno di uno stesso Stato) l'esistenza di alcune libertà, che rendono possibile nei fatti la concorrenza:
— la libertà di circolazione delle merci, cioè la possibilità per le imprese straniere di vendere i propri prodotti senza essere discriminate;
— la libertà di circolazione delle persone, che consente anche la libertà di lavoro: i lavoratori stranieri devono poter prestare il loro lavoro liberamente, in concorrenza con i lavoratori del paese ospitante;
— la libertà di stabilimento, ossia la libertà per le imprese straniere di aprire agenzie e filiali, oltre alla possibilità per un soggetto straniero di offrire la propria prestazione professionale;
— la libertà di circolazione dei capitali, ossia la soppressione delle restrizioni ai trasferimenti e ai movimenti di capitali; ciò consente a un'impresa di chiedere credito a una banca estera o a un risparmiatore di acquistare azioni di società estere.
Perché queste libertà siano operanti nei fatti e producano i loro effetti, è necessario eliminare una serie di ostacoli. Si tratta anzitutto di eliminare le barriere doganali (i dazi), che scoraggiano l'importazione di merci. Bisogna poi armonizzare alcune condizioni dell'attività economica: da un lato i sistemi fiscali (le aliquote delle varie imposte non devono cambiare da paese a paese); dall'altro le norme che regolano la vita delle imprese, ossia come si fa un contratto o si chiede una licenza, come si costituisce una società ecc. (tutto ciò non ve essere troppo diverso tra i paesi che vogliono unificare i loro mercati). E necessaria infine l'adozione di standard tecnici comuni (per esempio, standard di sicurezza degli impianti elettrici o degli autoveicoli) e il riconoscimento reciproco dei titoli di studio (per garantire la possibilità di esercizio delle professioni). Un'ultima condizione molto importante è quella della stabilità monetaria. Perché il commercio tra i paesi di una certa area possa svilupparsi liberamente, è necessario che i cambi tra le monete, che regolano le transazioni internazionali, siano fissi. Ciò crea certezza per gli scambi e impedisce a un paese utilizzare la svalutazione come strumento di penetrazione commerciale.
Hai bisogno di aiuto in Diritto?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
×
Registrati via email