Ominide 10340 punti

Concetto giuridico di creatività

Per comprendere il concetto di creatività, si pensi, ad esempio, a un pupazzo di Topolino. Dal punto di vista del diritto della proprietà intellettuale, il pupazzo di Topolino è un’opera dell’ingegno, espressione che denota l’oggetto di cui si occupa il diritto d’autore. Il diritto d’autore si occupa delle creazioni intellettuali, cioè frutto di un lavoro intellettuale (work), purché abbiano “carattere creativo”, ovverosia il riflesso della personalità dell’autore nell’opera: un’opera, dunque, è detta «creativa» quando riusciamo a identificare la personalità dell’autore impressa nell’opera.
Il carattere creativo riguarda diversi ambiti: la progressiva estensione del diritto d’autore (copyright) dalle opere letterarie a quelle artistiche, cinematografiche, musicali, software… Il carattere creativo nel diritto d’autore si declina diversamente a seconda dell’oggetto della protezione.
Nel caso dei software, il carattere creativo è più minimale rispetto al ‘riflesso della personalità dell’autore’: il software è protetto quando è originale, cioè quando non è una mera copiatura (author’s own intellectual creation).

Il carattere distintivo di un marchio


La denominazione generica di un prodotto non è registrabile come marchio, perché è meramente descrittiva e dunque non creativa. Tuttavia, una denominazione originariamente non creativa può diventare creativa col tempo, acquisendo il c.d. «secondary meaning», cioè l’acquisto del carattere distintivo in conseguenza dell’uso). In questo modo una denominazione inizialmente descrittiva può acquisire quel minimo di creatività sufficiente per diventare marchio. È altresì vero che, se un settore (es. orologi) è già affollato (crowded) di molte forme, si riduce la possibilità di creare forme nuove. È più facile contraffare qualcosa di molto creativo (es. Topolino) rispetto a qualcosa di scarsamente creativo (es. un manuale di diritto privato o di storia). Un personaggio simile a Topolino è contraffattivo, mentre un manuale di storia è necessariamente simile agli altri.
La proprietà intellettuale si occupa dunque di tutti gli oggetti che incorporano forme di creatività.
Hai bisogno di aiuto in Diritto?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
×
Registrati via email