Video appunto: Compiti di dirigenti nel settore pubblico

Compiti di dirigenti nel settore pubblico



Dirigente comunica alle P.A su partecipazioni azionarie e interessi finanziati possibili conflitto di interesse con funzione pubblica e dichiara se parenti o affini di secondo grado o coniuge o convivente con attività politiche o professionali o economiche che può portarli spesso in contatto con il proprio ufficio o coinvolti nelle decisioni e attività.
Dirigente fornisce informazioni su situazione patrimoniale e dichiarazioni dei redditi.
Il dirigente cura benessere organizzativo dell’ufficio e assume iniziative per informare, formare e aggiornare il personale, per inclusione e valorizzazione delle diversità.
Dirigente assegna istruttoria delle pratiche con equa ripartizione del carico di lavoro, considerando capacità , attitudini e professionalità del personale, affida incarichi aggiuntivi a rotazione.

Dirigente valuta il personale con imparzialità e rispettando indicazioni e tempi.
Dirigente intraprende iniziative utili quando è a conoscenza di illecito, attivando procedimento disciplinare o segnalando all'autorità competente, e eventualmente concludendolo; prestando collaborazione.
Se dipendete segnala illecito adotta cautele affinché il segnalante sia tutelato e non sia rilevato indebitamente nel procedimento disciplinare.
Dirigente evita che notizie false riguardo organizzazione o attività o dipendenti pubblici possano diffondersi.
Per concludere accordi o negozi o contratti per conto della P.A, il dipendente non ricorrere a mediazione di terzi, e non promette o consegna utilità per intermediazione.
Dipendente non conclude per conto della P.A contratti con imprese con cui ha stipulato contratti a titolo privato o che abbia ricevuto utilità nel biennio prima, astenendosi da partecipare a adozione di decisioni e attività relativa e contratto, redigendo verbale della motivazione di estensione da conservare agli atti d’ufficio, informando per iscritto il dirigente.
Dipende che riceve da partecipanti a procedure negoziali rimostranze orali o scritte su operato dell’ufficio o de collaboratori, ne informa per iscritto il proprio superiore.