danyper di danyper
Sapiens 10030 punti

Competenza pregiudiziale della Corte di giustizia UE


La Corte di giustizia si pronuncia in via pregiudiziale, cioè prima che le norme dell’Unione trovino applicazione in un processo, ogni volta che una questione di interpretazione dei trattati e degli atti delle istituzioni sia sollevata davanti al tribunale di uno stato membro e il tribunale ritenga necessaria una decisione della Corte di giustizia.
In base all’art. 267 Tfue, il tribunale nazionale, se è giudice di ultima istanza (per cui non vi è appello), non può ma deve rivolgersi alla Corte. Questo meccanismo è stato determinante per assicurare l’uniforme interpretazione del diritto comunitario, facendo della Corte una specie di «corte di cassazione» della Comunità europea (oggi Unione). Più in generale si può dire che la Corte di giustizia è stata decisiva per lo sviluppo dell’integrazione europea, attraverso decisioni chiave come quelle sul primato e sull’efficacia diretta del diritto comunitario e quelle sulla tutela dei diritti fondamentali.
Alla Corte di giustizia si affianca il Tribunale, competente per le azioni intraprese da persone fisiche o giuridiche (non per ricorsi degli stati o delle istituzioni), nonché per le controversie fra l’Unione e i propri funzionari. Il suo ruolo è dunque più limitato, essendo stato pensato proprio per sgravare la Corte da una parte del lavoro «minore». Esso è composto da due giudici per stato. Le sue decisioni sono impugnabili davanti alla Corte solo per motivi di legittimità (relativi cioè all’interpretazione del diritto).
Non costituiscono organizzazioni internazionali ma serie di periodici incontri quelli che riuniscono i leader delle maggiori economie mondiali sotto la denominazione di G7, G8 e G20. I sette sono Stati Uniti, Giappone, Germania, Regno Unito, Francia, Italia, Canada. Il G8 comprende anche la Russia (ma la sua partecipazione è sospesa dopo la crisi della Crimea nel 2014). Del G20 fanno parte, oltre agli otto, Arabia Saudita, Argentina, Australia, Brasile, Cina, Corea del Sud, India, Indonesia, Messico, Sudafrica, Turchia, nonché l’Unione europea (quest’ultima rappresentata anche nelle riunioni del G7/G8).
Hai bisogno di aiuto in Diritto?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email