Ominide 11989 punti

La centralizzazione dei servizi per il lavoro


Mediante l’istituzione dell’ANPAL, il legislatore si è proposto di attuare la ricentralizzazione dei servizi per il lavoro. All’ANPAL sono demandati diversi compiti:
- il coordinamento dei servizi per il lavoro;
- il collocamento dei disabili;
- la gestione della NASPI (indennità mensile di disoccupazione) e delle politiche di attivazione dei lavoratori disoccupati;
- la determinazione dell’ammontare dell’assegno individuale di ricollocazione;
- il monitoraggio della gestione delle politiche attive.
Le regioni e le province autonome continuano a svolgere un ruolo importante: ad esse sono demandate tutte le attività che hanno il compito di gestire tutte le attività volte a chiarire i servizi per il lavoro offerti ai soggetti disoccupati. Regioni e province autonome possono svolgere tali compiti direttamente o mediante il coinvolgimento dei soggetti privati accreditati (agenzie per il lavoro) sulla base dei costi standard definiti dall’ANPAL, e garantendo in ogni caso all’utente libertà di scelta.
Presso il ministero del lavoro è istituito un apposito albo delle agenzie per il lavoro, articolato in cinque sezioni, dedicate allo svolgimento di diverse attività di somministrazione. Per conseguire l’iscrizione all’albo occorre soddisfare una serie di requisiti (previsti dall’art. 5 d.lgs. 150/2015), come la disponibilità di uffici idonei e di adeguate competenze professionali, l’assenza di condanne penali degli amministratori e dei dirigenti delle agenzie.
Se le agenzie private che rispettano i requisiti richiesti vogliono operare a livello nazionale devono chiedere l’autorizzazione al ministero del lavoro, che inizialmente ha natura provvisoria: essa diviene definitiva dopo due anni, previo accertamento della sussistenza dei requisiti richiesti. Decorsi 60 giorni dalla presentazione della richiesta, vige il principio dell’acquiescenza (silenzio-assenso).
Hai bisogno di aiuto in Diritto?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email