Video appunto: Attività di gestione della pubblica amministrazione

Attività di gestione della pubblica amministrazione



Le attività di gestione possono essere svolte dall’amministrazione stessa oppure esternalizzate, concludendo un contratto con un’impresa. L’uso del bene varia in relazione alle varie categorie di beni pubblici. Ma a prescindere dall’uso al quale i beni sono destinati, essi hanno funzione di garanzia dei debiti delle amministrazioni, anche se l’insolvenza di un ente pubblico è rara.
Infine per quanto riguarda la tutela dei propri beni, l’autorità amministrativa può procedere sia invia ordinaria, con gli ordinari mezzi a difesa della proprietà e del possesso, sia in via amministrativa, esercitando poteri amministrativi ulteriori, di cui i privati non sono dotati di autotutela (l’amministrazione si tutela da sé, senza bisogno di rivolgersi la giudice)
Le pubbliche amministrazioni non hanno scopo di lucro, esse non esistono per accumulare denaro ma per svolgere funzioni a favore dei cittadini e per svolgerle usano in massima parte denaro pagato dai cittadini stessi attraverso tributi.

Quindi esse tendono al pareggio di bilancio, nel senso che devono procurarsi il denaro necessario per soddisfare gli interessi pubblici ma non più di quello.
Devono comunque preoccuparsi di max le entrate e min le spese, ma non per accumulare denaro bensì per ridurre il prelievo fiscale a carico dei cittadini e il ricorso ad altre fonti di entrata come l’indebitamento.