Video appunto: Norme generali della pubblica amministrazione

Norme generali della P.A.



Concetti chiave: Natura funzionale dell’attività amministrativa, che la distingue da quella dei soggetti privati e la assoggetta a una disciplina parzialmente diversa. Le varie funzioni poste in essere dalle p.a. (dichiarazioni di volontà, di scienza, di giudizio, operazioni materiali), con particolare attenzioni agli atti unilaterali (provvedimenti amministrativi) e agli accordi.
Il confine tra attività amministrativa e privata, e tra attività amministrativa, legislativa e giurisdizionale.

L’attività delle p.a. è soggetta a regole e controlli, per far sì che essa persegua correttamente gli int pubblici.
La sua disciplina si compone di:

norme generali
- sulla distribuzione delle funzioni (art 118 principio di sussidiarietà, art 95 riserva di legge)
- su particolari adempimenti che costituiscono il procedimento amministrativo (legge 241 del 90: termini, principi fondamentali come quelli di imparzialità e buon andamento, invalidità degli atti, responsabilità)
Problema della loro applicabilità: se sono leggi dello Stato si possono applicare alle amministrazioni regionali e locali? Sì, in virtù dell’art 117: la potestà legislativa esclusiva in materia di livelli essenziali delle prestazioni concernenti i diritti civili e sociali può consentire alla legge dello Stato di stabilire principi generali per l’attività amministrativa applicabili a tutte le p.a.