Ominide 24516 punti

Articolo 30 della costituzione italiana


L’articolo 30 della costituzione italiana sancisce uno dei principi più preziosi e importanti per il nostro ordinamento giuridico. Esso, infatti, si fonda sul valore sociale della famiglia, e l’articolo 30 consolida i diritti e i doveri che i genitori devono osservare nei confronti della prole.
Nello specifico, l’articolo 30 della Costituzione italiana afferma che «è dovere e diritto dei genitori mantenere, istruire ed educare i figli, anche se nati fuori del matrimonio».

L’istruzione, l’educazione e il mantemineto dei figli è dunque un diritto dei genitori, ma prima ancora è un loro preciso dovere.
Qualora venga accertata l’incapacità dei genitori, le loro mansioni sono affidate a enti terzi (comunità di recupero, orfanotrofi, ecc.), incaricati dalla legge di svolgere i compiti normalmente ad essi demandati.
La legge, inoltre, assicura ai figli nati fuori del matrimonio ogni tutela giuridica e sociale, compatibile con i diritti dei membri della famiglia legittima.

Questa disposizione si traduce in un obbligo preciso. Vi è sul punto una giurisprudenza in evoluzione, destinata a mutare col mutare del contesto sociale. Basti pensare al seguente quesito: fino a che età del figlio il genitore è obbligato dalla legge a mantenerlo, ovvero in relazione all’emergere di quali circostanze quest’obbligo può considerarsi assolto o esaurito? Fermo l’obbligo, sta al legislatore disciplinarlo nel rispetto di quella ragionevolezza senza la quale è agevole immaginare l’intervento del giudice costituzionale. Va aggiunto peraltro che, in coerenza con quanto sancito dall’art. 30.1, l’art. 34.2 Cost. prevede l’obbligatorietà e la gratuità dell’istruzione (almeno per otto anni a partire dalla prima elementare). Si tratta di un’estrinsecazione del dovere e di una limitazione del diritto dei genitori di educare i figli, diritto che i genitori non possono esercitare impedendo ai figli di frequentare la scuola. Entrambi questi riferimenti rientrano nel titolo II della parte prima sui «rapporti etico-sociali».
Hai bisogno di aiuto in Diritto?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email