Tavola Periodica

Tutti gli elementi, ordinati orizzontalmente secondo il loro numero atomico crescente, arrestando la disposizione a ciascun gas inerte e sistemando questi lungo un'amica linea verticale, danno la tabella periodica degli elementi.
In tal maniera si hanno elementi disposti lungo le verticali, dette famiglie, che hanno proprietà fisiche e chimiche molto analoghe.
Le famiglie (segnate nel quadro con un numero romani seguito dalla lettera A o B) a cominciare dalla sinistra e spostandosi verso destra, portano sullo strato esterno: 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7 ed 8 elettroni. Questi elettroni governano la formazione dei composti con altri elementi.

Caratteristiche del sistema periodico

1) Gli elementi simili si trovano, come famiglie, disposti in colonne verticali.
2) Nella stessa famiglia esiste una gradazione uniforme di molte proprietà chimiche e fisiche, con il crescere del numero atomico.

3) Gli elementi della sessa famiglia formano con l'ossigeno composti, generalmente, dello stesso tipo.
4) Le proprietà chimiche e fisiche cambiano gradualmente quando si passa da un elemento a quello successivo nel sistema periodico.

Utilità della tavola periodica

Oggi tale tavola è un prezioso ausilio sistematico – per quanto non ancora rigorosamente perfetto – per classificare gli elementi secondo le loro proprietà e secondo il tipo di composto che sono capaci di formare, e rende più facile e meno mnemonico lo studio della chimica.

Valenza

La valenza è una misura del numero di atomi che si legano tra loro. In particolare, la valenza dei composti ionici si chiama valenza ionica o elettrovalenza.

Hai bisogno di aiuto in Inorganica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email