Corra96 di Corra96
Habilis 3571 punti

Solidi molecolari


- Solidi molecolari. Le unità costitutive sono molecole discrete (ovvero che possono essere separate le une dalle altre). Le forze di interazione sono forze di van der Waals, che sono interazioni deboli e non hanno carattere direzionale. Non sono presenti elettroni delocalizzati. Le proprietà dei solidi molecolari sono:
o Punti di fusione ed ebollizione bassi (proprio a causa delle debli interazioni tra le molecole);
o Elevata volatilità;
o Conducibilità elettrica e termica molto basse o nulle (in quanto non sono presenti elettroni delocalizzati);
La stabilità del cristallo aumenta in generale al crescere della polarità della molecola. Di particolare rilevanza è la presenza di legami a idrogeno. Esempi di specie elementari che danno solidi molecolari sono: S8, P4, I2, Se8.
Un solido molecolare molto particolare è il ghiaccio. Infatti nella condensazione la maggior parte dei liquidi diminuisce il volume e aumenta la densita. L’acqua invece (ma anche Ga, Bi e Sb) aumentano il volume e diminuiscono la densità.
Quando la temperatura scende sotto i 4°C le molecole di acqua si ordinano originando una struttura a nido d’ape. Questa struttura aperta viene mantenuta allo stato solido. I responsabili di questa distribuzione ordinata sono i legami a idrogeno, che impongono ad ogni molecola un intorno tetraedrico.
Le distanze intermolecolari allo stato solido sono maggiori che allo stato liquido, da questo ne deriva una minore densità del ghiaccio (sono presenti meno molecole per unità di volume).

Hai bisogno di aiuto in Inorganica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email