Video appunto: Ph, ionizzazione, soluzioni, composti ionici e legame covalente

Ph, ionizzazione, soluzioni, composti ionici e legame covalente



Una soluzione è una miscela omogenea di due o più sostanze formata da solvente (di solito allo stato liquido e in maggiore quantità) e soluto. L’acqua è un ottimo solvente a causa della sua polarità.

I composti ionici sono formati da due atomi, uno più elettronegativo dell’altro: quello meno elettronegativo cede uno o più elettroni a quello più elettronegativo. Si forma così legame ionico. Una volta formati, gli ioni sono stabili e non tendono ad attirare o a cedere altri elettroni. I legami ionici hanno il compito di produrre i sali, sostanze solide, stabili, forti a causa della vicinanza tra ioni: essi, però a contatto con soluzioni acquose riducono la forza di attrazione aumentando la distanza. Ioni e molecole polari possono interagire perché hanno entrambi cariche intere o parziali.
Il l. covalente si basa sulla condivisione di elettroni mentre quello ionico è la reazione tra ioni di carica opposta: perciò i composti ionici non formano molecole, ma reticoli cristallini (strutture formate da ioni positivi, cioè i cationi, e negativi, anioni, associati attraverso spazi precisi e costanti).

Le molecole d’acqua a contatto con gli ioni, li circondano allontanandoli: gli ioni cloruro con carica negativa attraggono il polo positivo dell’acqua mentre il polo negativo si orienta verso gli ioni sodio con carica positiva.
Quando una molecola si divide, produce uno ione H+ e OH- con la stessa concentrazione, e quest’ultima però, può essere modificata da una sostanza ionica o polare: in tal caso si formano le sostanze acide o basiche. Acido: sostanza che all’interno di una soluzione aumenta la concentrazione di H+. Base: provoca aumento degli OH-. Neutre: concentrazione uguale di H+ e OH-. Gli acidi e le basi possono essere:
-forti, che si ionizzano quasi completamente in acqua facendo aumentare l’acidità o basicità
-deboli, che si ionizzano solo in parte.
Il grado di acidità è indicato nella scala del pH con valori compresi tra lo 0 e il 14: tra una posizione e l’altra la concentrazione di H+ aumenta o diminuisce di 10 volte.
La ionizzazione è un processo attraverso il quale un atomo di idrogeno si stacca dall’ossigeno diventando ione H+ in determinate condizioni. Questo ione si lega con un ossigeno di un’altra molecola formando lo ione idronio H3O+. la molecola che ha perso l’idrogeno prende il nome di ione ossidrile OH-.