- I lipidi insaponificabili sono prodotti dall’isoprene, una molecola altamente instabile che tende a polimerizzare per condensazione dando composti sia lineari sia ciclici. Alcuni di questi sono le vitamine liposolubili A, E, K, coinvolte rispettivamente nella visione, nei processi antiossidanti e nella coagulazione sanguigna. (Mentre le vitamine idrosolubili come quelle del gruppo B hanno natura proteica).

- Un’altra importante classe di lipidi è rappresentata dagli steroidi. La loro caratteristica strutturale comune è un sistema a quattro anelli, tre dei quali sono a sei atomi di carbonio mentre il quarto ne contiene cinque. Lo steroide più abbondante nei tessuti animali è il colesterolo; esso presenta un gruppo alcolico, un doppio legame, una catena alifatica a otto atomi di carbonio e due sostituenti metilici.
Il colesterolo, fondamentale costituente delle membrane cellulari animali, si inserisce in profondità al loro interno, in modo che la sua funzione –OH venga a trovarsi al livello dei gruppi esterei dei lipidi adiacenti.

Oltre a svolgere una funzione strutturale, il colesterolo è un precursore nella sintesi di molecole necessarie al corretto funzionamento dell’organismo, come la vitamina D(favorisce la calcificazione delle ossa), anch’essa liposolubile, e gli ormoni sessuali maschili e femminili come il testosterone e il progesterone.

Hai bisogno di aiuto in Inorganica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email