Ithaca di Ithaca
Blogger 9846 punti

Le molecole dei vari composti possono essere rappresentate mediante formule di diversa complessità.
Un esempio di formula, la più semplice, è la formula minima, anche denominata formula empirica: essa indica quali elementi costituiscono un composto e il rapporto atomico in cui sono combinati (conoscendo la massa molare è possibile quindi ricavare la formula minima).
Vi è poi la formula molecolare, denominata anche formula bruta, che, rifacendosi alla formula minima, ne ricava ulteriori informazioni, per esempio il numero di atomi di ugual elemento contenuti nella molecola di un composto (bada bene: composti diversi che presentino stessa composizioni quantitativa e qualitativa, hanno stessa formula minima ma diversa formula molecolare!).

Per ricavare la formula molecolare bisogna conoscere il peso molecolare del composto e ricavare quante volte esso contiene la formula minima.
Un'ulteriore formula è quella di struttura: essa indica quanti e quali sono gli atomi di ciascuna molecola e come essi siano legati.
Infine, troviamo la formula sferica, la più complessa, indicante la disposizione degli atomi nello spazio intorno all'atomo centrale a cui sono legati, descrivendone così la forma geometrica della molecola.

Hai bisogno di aiuto in Inorganica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email