pser di pser
Ominide 5819 punti

LE SOLUZIONI

La soluzione è la mescolanza omogenea di due o più sostanze: una soluzione può essere liquida (ad esempio acqua e zucchero, acqua e alcool) solide (ad esempio le leghe come l’ottone formato da rame e zinco e l’acciaio formato da ferro e carbonio) o gassose (l’aria). Una sostanza si scioglie nell’acqua tramite un processo detto solubilizzazione che si può paragonare alla fusione, grazie alla quale si rompono i legami tra le molecole, poiché nella soluzione vi è un’interazione tra le particelle. Ad esempio prendendo NaCl, il comune sale da cucina, un solido ionico e mettendolo nell’acqua (H2O) il sodio è attratto dalla carica negativa di OH- ed avviene il processo della solvatazione, nel quale lo ione è solvatato, ossia avvolto da molecole di solvente. ESEMPIO NaCl + H2O= Na+(H2O) + Cl-(H2O). nel caso però di un solido covalente come l’acido cloridrico l’acqua si unisce all’H+ dell’acido cloridrico lasciando Cl-.. ESEMPIO HCl + H2O=H3O+ + Cl-.

Poi si prende ad esempio un composto organico, lo zucchero, e lo si fa sciogliere in acqua: si vedrà che lo zucchero si scioglierà finché inizierà a depositarsi sul fondo. Ciò è dovuto alla solubilità della soluzione, ossia la quantità massima di soluto che può essere sciolto da una certa quantità di solvente. Invece la concentrazione è la quantità di soluto che si scioglie in una quantità di solvente e si esprime attraverso unità fisiche e chimica. Lo zucchero si scioglie secondo una velocità di solubilizzazione e si deposita in base ad una velocità di precipitazione e ad un punto la velocità di solubilizzazione sarà uguale a quella di precipitazione si raggiungerà l’equilibrio

Hai bisogno di aiuto in Inorganica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Come fare una tesina: esempio di tesina di Maturità