Genius 20102 punti

Il ciclo del carbonio


Come succede per l’azoto,anche per il carbonio esiste un interscambio continuo fra gli organismi viventi e l’ambiente e viceversa. Tale circolazione prende il nome di ciclo del carbonio. Il carbonio è un elemento chimico presente sotto diverse forme: nell’atmosfera, esso si trova sotto forma di anidride carbonica, nella litosfera su presenta come carbonati mentre nell’acqua esso ha la forma di bicarbonati.
Il ciclo del carbonio inizia con il passaggio di questo elemento, tramite la fotosintesi dall’anidride carbonica dell’aria al materiale vivente delle piante. Nella fotosintesi clorofilliana le parti verdi delle piante sfruttano l’energia solare, trasformando l’anidride carbonica dell’aria e l’acqua assorbita dal terreno, tramite le radici, in ossigeno che viene liberato nell’aria e nello zucchero chiamato glucosio, composto di carbonio, idrogeno ed ossigeno.
Poiché gli animali non sono capaci di utilizzare direttamente l’anidride carbonica, essi ottengono il carbonio necessario per la loro vita dalle sostanze organiche, come gli zuccheri e le proteine, fabbricate dalle piante. Gli animali erbivori si procurano le sostanze organiche mangiando direttamente le piante; i carnivori si nutrono di altri animali che, a loro volta, si sono nutriti di piante e quindi hanno immagazzinato carbonio nel loro corpo.
Una parte del carbonio assorbito dagli animali e dalle piante viene da questi restituito all’aria attraverso l’anidride carbonica emessa durante il processo della respirazione.
Quando le piante e gli animali muoiono, i loro resti finiscono nel terreno dove organismi microscopici (batteri, muffe od altro) provvedono a decomporli e li utilizzano come alimenti. In questo processo, si formano la sostanza organica scura del terreno, chiamata humus, ricca di sostanze nutritive per le piante e l’anidride carbonica che torna nell’atmosfera, chiudendo così il ciclo del carbonio.
Hai bisogno di aiuto in Inorganica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
×
Registrati via email