Breve storia della biologia


Termine di origine greca, byos(vita) e logos(terra), ossia la scienza della vita e di tutti gli esseri viventi. Questa scienza è nata unicamente due secoli fà grazie a Lamark, uno studioso francese vissuto a cavallo tra il settecento e l'ottocento.
Secondo la sua opinione, esiste una dicotomia tra gli esseri viventi e non viventi, introducendo il termine 'biologia' per indicare il primo gruppo.

1758: Viene pubblicato "Sistema Naturae" di Linneo, introducendo le regole di nomenclatura (ossia i nomi ufficiali di tutti gli esseri viventi, secondo uno schema ben preciso).

1859: Charles Robert Darwin pubblica "The origin of species", in cui propone la sua rivoluzionaria teoria riguardo l'evoluzione basata sulla selezione naturale.

1953: Watson e Crick, giovani tecnici di laboratorio, pubblicano un articolo di una sola pagina su Nature col quale riescono a vincere un Premio Nobel. Essi non hanno scoperto l'esistenza del DNA(come invece è solito affermare)ma hanno solo scoperto la sua struttura; definendola come The Double Helix.

Fino all'inizio del '900, il tema dell'origine della vita era mal considerato ed evitato perlopiù. Proprio per non mettere in discussione l'argomento, vennero create teorie senza alcuna prova seria, come quella che riteneva possibile la nascita della vita daun momento all'altro, a caso.
A smentire questa teoria ci pensò il francese Posteur, uno scienziato che contribuì alla nascita dei primi vaccini.
Nel 1920, il bio-chimico russo Oparin formulò un'ipotesi che viene considerata accettabile tutt'ora; che vede la nascita della vita successiva ad un'origine chimica.

La nascita della vita
(Secondo Oparin)


I)Oceano Primordiale
II)Piccole molecole monomeri
III)Monocromi Polimeri
IV)Cellule

Hai bisogno di aiuto in Nozioni basilari?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email