Genius 24061 punti

Il sangue e le sue funzioni


Il sangue è composto da una sostanza chiamata plasma sanguigno che si presenta come un liquido appena giallastro, costituito per circa il 90% di acqua. Nel plasma, troviamo dei corpuscoli solidi la cui forma e dimensioni sono diverse fra di loro. I più numerosi sono i globuli rossi chiamati anche emazie. Essi sono di colore rosso perché contengono una sostanza ricca di azoto e contenente ferro, chiamata emoglobina.
Nel plasma esistono anche dei corpuscoli più grossi chiamati globuli bianchi o leucociti.
Oltre ai globuli rossi e ai globuli bianchi, nel sangue si trovano anche altri corpuscoli, molto minuti, chiamati piastrine
Il sangue ha la funzione di distributore di ossigeno. Per mantenersi in vita, tutte le cellule di cui è composto il nostro organismo, hanno bisogno di ossigeno. Il sangue, per mezzo dei globuli rossi si incarica di prendere l’ossigeno dai polmoni e di distribuirlo alle cellule. I vari passaggi sono i seguenti:
1) nei polmoni, l’emoglobina dei globuli rossi fissa l’ossigeno dell’aria e viene liberata l’anidride carbonica
2) i globuli rossi, così carichi di ossigeno, si avviano al cuore dal cuore
3) attraverso le arterie, essi giungono nei vasi capillari ed entrano a contatto con le cellule dei tessuti a cui cedono l’ossigeno
4) i globuli rossi asportano dalle cellule l’anidride carbonica che viene prodotta in esse
5) per mezzo delle vene, i globuli rossi ritornano al cuore e successivamente vanno ai polmoni.
6) una volta arrivati ai polmoni, i globuli rossi riprendono il giro.
il sangue ha anche un’altra funzione: quella di distruggere i microbi, cioè i battèri patogeni che possono procurare malattie infettive, il sangue inizia una lotta accanita contro di essi, Non appena i battèri si annidano tra le cellule dell’organismo, producendo le antitossine che annullano l’effetto delle tossine, sostante molto velenose prodotte dai batteri. Il compito di aggredire e di distruggere i battèri spetta ai globuli bianchi, tramite il fenomeno della fagocitòsi. Essi li fanno entrare nel proprio corpo come se li mangiassero e procedono alla loro distruzione. Se però l’attacco dei battèri è molto violento, i globuli bianchi non riescono a portare fino in fondo il loro compito per cui il nostro compito si ammala.
Nel plasma del sangue è presente anche un’altra sostanza, la fibrina che, prodotta dal fegato, ha il poter di far coagulare il sangue nel caso di ferite non troppo profonde.
Hai bisogno di aiuto in Anatomia e Fisiologia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email