Video appunto: Cervello umano


Nel seguente appunto vi è uno studio approfondito del cervello umano, di tutte le parti che lo compongono e le loro funzioni, insieme ad una introduzione generale riguardo il sistema nervoso centrale per rendere ancora più chiaro l’apprendimento di questo argomento.

Indice
Introduzione generale del sistema nervoso centrale
Struttura del cervello umano
Gli emisferi cerebrali
La corteccia cerebrale
I nuclei basali

Introduzione generale del sistema nervoso centrale



Ecco alcune informazioni sul cervello umano:


  • Il sistema nervoso si divide in sistema nervoso periferico (SNP), che si divide a sua volta in sistema nervoso autonomo e sistema nervoso somatico, e sistema nervoso centrale (SNC), costituito dal midollo spinale e dall’encefalo; entrambe le strutture sono protette dallo scheletro.

  • L’SNC dei vertebrati si sviluppa nell’embrione da un tubo neurale dorsale che corre lungo la schiena dell’animale. Tale tubo neurale dà origine all’encefalo nella parte anteriore e nella parte posteriore si sviluppa nel midollo spinale.

  • L’encefalo è racchiuso nel cranio, mentre il midollo spinale si trova all’interno della colonna vertebrale.

  • Tutti i segnali che entrano o lasciano il sistema nervoso centrale viaggiano lungo nervi pari: quelli collegati al midollo spinale sono chiamati nervi spinali, mentre quelli collegati all’encefalo sono chiamati nervi cranici.

  • Il SNC è protetto, avvolto e nutrito allo stesso tempo da tre membrane che lo circondano, le meningi.



Le funzioni del cervello umano (come del resto quelle del SNP) sono:

  • ricezione degli impulsi sensoriali;

  • integrazione;

  • generazione di una risposta


  • Struttura del cervello umano




    • Il cervello umano è l’organo umano più grande, infatti pesa più o meno un kilo e mezzo, ed è protetto dal cranio.

    • Il cervello umano è fortemente sviluppato nei mammiferi, integra gli input (= stimoli sensoriali in arrivo) sensoriali e motori e garantisce le capacità mentali superiori.

    • Nella specie umana, lo strato più esterno del cervello, chiamato corteccia cerebrale, è eccezionalmente ampio e complesso.

    • È la porzione più cospicua dell’encefalo ed è l’ultimo centro nervoso che riceve gli input e li integra tra di loro, prima di generare i comandi per la risposta motoria volontaria.



    Emisferi cerebrali



    Ecco altri elementi del cervello umano: gli emisferi cerebrali:


    • Un profondo solco, la scissura longitudinale divide il cervello nei due emisferi cerebrali: destro e sinistro; ognuno dei due controlla il lato opposto del corpo.

    • I due emisferi sono collegati l’uno all’altro dal corpo calloso, un ponte, un fascio di fibre che permette il trasporto delle informazioni da una parte all’altra.

    • L’emisfero destro è associato a emozioni, abilità artistiche, relazioni spaziali e riconoscimento delle forme ed è considerato l’emisfero “artistico”.descrizione e definizione del cervello

    • L’emisfero sinistro è associato maggiormente alle capacità matematiche, linguaggio e ragionamento analitico. Perciò è definito anche emisfero “razionale”.

    • Ognuno dei due emisferi è suddiviso da dei solchi, detti scissure, che formano i quattro lobi: frontale, nella porzione anteriore di ogni emisfero, parietale, posteriore rispetto a quello frontale, temporale, posto invece lateralmente, e occipitale, il più posteriore di tutti.

    • Il lobo frontale è associato al controllo motorio, alla memoria, al ragionamento e al giudizio.

    • Il lobo parietale è correlato alla percezione delle sensazioni.

    • Il lobo temporale contiene un’area uditiva primaria che riceve informazioni dalle orecchie.

    • Il lobo occipitale, contiene infine un’area visiva primaria che riceve le informazioni dagli occhi.



    La corteccia cerebrale



    Ecco altri aspetti del cervello umano: la corteccia cerebrale:


    • È uno strato molto sottile, di all’incirca 5 mm di spessore, costituito da materia grigia (= materia composta dai corpi cellulari dei neuroni e da fibre amieliniche, dunque prive di mielina).

    • Ricopre e avvolge gli emisferi cerebrali con delle circonvoluzioni, delle pieghe, che ne aumentano la superficie.

    • Contiene decine di miliardi di neuroni ed è la regione del cervello deputata alle sensazioni, al movimento volontario e a tutti quei processi del pensiero richiesti per l’apprendimento, la memorizzazione, il linguaggio e la parola.

    • Sotto la corteccia cerebrale troviamo gli assoni, ovvero i prolungamenti dei neuroni che costituiscono la materia bianca

    • È divisa a sua volta in due regioni: l’area motoria primaria e l’area somatosensoriale primaria. La prima si trova nel lobo frontale e al suo interno hanno inizio i comandi volontari diretti ai muscoli scheletrici: ogni singola parte del corpo è controllata da una determinata sezione dell’area.

    • L’area somatosensoriale primaria si trova nel lobo parietale; qui sono raccolte le informazioni sensoriali provenienti dalla cute e dai muscoli scheletrici. Anche in questo caso, come nell’area motoria primaria, ciascuna parte del corpo corrisponde ad una determinata sezione.



    I nuclei basali




    • Al di sotto della corteccia cerebrale vi è della materia bianca, che costituisce la parte più consistente dell’intero cervello umano, vi è altra materia grigia che però è racchiusa nei cosiddetti nuclei basali o gangli basali.

    • Il loro compito è quello di integrare i comandi motori, in modo da assicurare l’attivazione o l’inibizione dei gruppi muscolari appropriati.

    • Si pensa che i movimenti incontrollati della malattia di Parkinson e quella di Huntington siano dovuti proprio al malfunzionamento degli stessi nuclei basali.



    A cura di Caterina.