Erectus 1160 punti

Stomaco

Dopo la faringe c'è lo stomaco. Lo stomaco è un sacchetto la cui posizione è nel torace al di sotto delle costole. Ha uno strato muscolare esternamente che serve allo stomaco per farlo allargare o stringere e internamente è costituito da mucosa a pieghe che si estende e si allarga insieme allo stomaco. Lo stomaco ha delle ghiandole che producono un ormone(la gastrina). Inoltre lo stomaco ha delle cellule che producono acido cloridrico(HCl). Questo acido ha diverse funzioni: la prima funzione è quella di distruggere i batteri che entrano insieme al cibo; la seconda funzione è quella di tagliare le macromolecole che arrivano nel cibo in pezzetti più piccoli(soprattutto a livello di proteine, l'acido cloridrico fa dei frammenti più piccoli); la terza funzione è quella che l'acido cloridrico viene prodotto appena arriva il cibo nello stomaco. (Se stiamo a digiuno, l'acido cloridrico non viene prodotto). L'acido però può essere prodotto anche tramite il pensiero, o lo stress, nervosismo, o l'olfatto. In questo modo, l'acido cloridrico non avendo modo di aggredire nessun cibo, se la prende con la mucosa gastrica per cui inizia a bruciarsi grazie all'acido(poi si rigenera subito dopo). Si ha quindi la gastrite(bruciore dello stomaco). Questa gastrite in seguito, buca la parete dello stomaco con delle emorragie gastriche e si ha quindi l'ulcera allo stomaco. La gastrite si cura poi mangiando cose non acide; bisogna mangiare più spesso e meno abbondante; usando farmaci gastroprotettivi che hanno la funzione di rivestire interamente lo stomaco di una patina bianca evitando di danneggiare la mucosa dello stomaco. Alla fine il cibo arrivato nello stomaco dopo 4 ore diventa fluido, liquido lattiginoso chiamato chilo. L'unica sostanza che passa nello stomaco senza subire trattamenti sono i grassi. Grazie alla valvola Cardias che si apre quando c'è il cibo, il liquido, e si chiude quando non mangiamo. È presente agli inizi dello stomaco. Se non funziona, si rischia che rimane semi aperta e il liquido acido dello stomaco risale all'esofago e brucia la mucosa. Quando la digestione si è conclusa, si apre il pilòro, una valvola(alla fine dello stomaco) che fa scendere il succo gastrico, ma non tutto (poiché il succo gastrico avendo l'acido cloridrico ha un PH di 2,3 e se si apre tutto, ustionerebbe tutte le pareti dell'intestino). Lo stomaco ha una forma di una corna-musa ed è un organo intestinale rivestito da molta mucosa pieghettata che si apre quando arriva il cibo. Lo stomaco nella parte esterna ha degli stati muscolari che favoriscono il movimento.

Intestino

L'intestino ha una larghezza di circa 12m avvolti nell'addome formando un pacco intestinale, di cui 8 metri di tenue e 4 metri di crasso. Il tenue è più sottile e il crasso è più largo. Un'altra differenza è che hanno due funzioni diverse. Il tenue si divide in: duodeno, digiuno e ileo. Il duodeno è il primo tratto del tenue (si trova subito dopo lo stomaco) e ha una lunghezza di 10/11cm . Il duodeno fa una curva ad U dove poi si inserisce il pancreas. Il duodeno è l'unico tratto dell'intestino chr ha funzione digestiva. Nel duodeno arrivano dei tubicini: uno dal fegato(coledoco) e uno dal pancreas(condotto di Wirsung). Il coledoco parte da dietro al fegato (dalla cistifellea) e porta la bile all'interno del duodeno. La bile è un liquido verde e poi a contatto con l'esterno diventa giallo. La bile è un liquido che contiene sali biliari; essi hanno la funzione di emulsionare i grassi(la bile frantuma i grassi e li circonda con i sali biliari i quali hanno cariche negative) (e quindi facilitano la digestione). Calcoli alla cistifellea= sali biliari unendosi formano dei sassolini chiamati calcoli; sassolini spigolosi che si incastrano poi nel coledoco bloccando l'uscita della bile; in questo modo la bile rimane nel sacchetto e ingiallisce poi la sfera dell'occhio e la pelle. Ilcondotto di Wirsung porta dal pancreas un liquido pancreatico fatto da acqua,enzimi digestivi e bicarbonato-> per evitare di ustionare le pareti interne del duodeno con il succo gastrico. Il liquido pancreatico,quindi, contiene degli enzimi: LIPASI=che hanno il compito di digerire i lipidi (tutti i tipi di grassi); carbossi peptidasi= digerisce le proteine contenute negli alimenti; Amilasi=ha la funzione di attaccare l'amido. Nell'intestino tenue viene prodotto il succo enterico o succo intestinale e ne troviamo 3 litri. L'intestino tenue ha uno strato interno rivestito da mucosa formata da villi e microvilli. i villi intestinali sono costituiti da un vaso linfatico,da vasi sanguigni e da nervi e hanno il compito di assorbire i nutrienti. Dopo l'assorbimento dei nutrienti, la massa alimentare residua prosegue nel suo percorso grazie ai movimenti peristaltici giungendo nel tratto finale dell'intestino. Essi sono delle contrazioni muscolari della parete dell'intestino (muscoli involontari). nell'intestino crasso,invece, si completa il processo di digestione attraverso l'assorbimento di acqua e sali minerali. Ci sono poi dei batteri (flora intestinale) nell'intestino che producono vitamine B e K. Se il crasso si infiamma,vuol dire che non assorbe più l'acqua ed è per questo che si ha la diarrea. (per farla passare-> yogurt o integratori). L'ultima parte del crasso è il sigmoideo (a forma di 6) dopo c'è il retto(passaggio delle feci) e l'ano (muscoli orbicolari che si allargano o si stringono) che è il rapporto con l'esterno.

Hai bisogno di aiuto in Anatomia e Fisiologia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Come fare una tesina: esempio di tesina di Maturità