Ominide 1013 punti

Introduzione all'IRC


Tra i moduli da compilare per l'iscrizione alla scuola superiore è apparso anche uno che riguarda la scelta se avvalersi o non avvalersi dell' IRC (Insegnamento della Religione Cattolica).
Tutti gli studenti italiani possono operare questa scelta assieme alle loro famiglie. Da molti anni, nelle scuole italiane viene garantito l' IRC, è una tradizione che si basa sul concordato tra lo stato italiano e la Chiesa Cattolica. Nell' accordo del 1984, che rivedeva i Patti Lateranensi del 1929, si legge: “La repubblica italiana, riconoscendo il valore della cultura religiosa e tenendo conto che i principi del cattolicesimo fanno parte del patrimonio storico del popolo italiano, continuerà ad assicurare, nel quadro delle finalità della scuola, l'insegnamento della religione Cattolica nelle scuole pubbliche, non universitarie, di ogni ordine e grado” secondo l' articolo 9.2.
Sono affermazioni importanti: il cattolicesimo viene riconosciuto come patrimonio storico e la cultura religiosa viene considerata di grande valore. Premesso che la fede in Gesù Cristo non viene imposta a nessuno, anzi, deve essere garantita pienamente la libertà di religione, si deve constatare che per quanti vivono in Italia, il cattolicesimo è molto più presente di qualsiasi altra religione.
Lo stesso può valere per l'Islam in Arabia Saudita o per l'Induismo in India.
Non si può capire la cultura italiana senza conoscere la religione che da migliaia di anni è punto di riferimento costante per la grande maggioranza di questo popolo. A conferma di quanto sia presente nella vita italiana il cattolicesimo, si consideri la tradizione di organizzare le settimane ed i periodi dell'anno in base alle feste cristiane: la domenica è la ricorrenza settimanale della resurrezione di Gesù, il Natale e la Pasqua sono momenti irrinunciabili del nostro calendario e lo stesso vale per altre feste che nella mentalità della gente restano più importanti persino di molte ricorrenze civili.
Nessuno fin ora ha pensato di fare cosa gradita alla gente proponendo di modificare il calendario. Se per cultura poi si intendono le opere più belle, che sono state prodotte nel nostro paese, allora possiamo notare che la maggior parte degli artisti in Italia ha privilegiato argomenti religiosi: si vedano i soggetti della scultura e della pittura l'architettura delle Chiese, gli argomenti della letteratura italiana, le opere d'arte di Michelangelo, Giotto, Raffaello e moltissimi altri, sono impregnate della religiosità del popolo italiano.
Hai bisogno di aiuto in Religione?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email