Il Barocco


Caratteri generali del secolo


Il Seicento per l'Italia fu un secolo di decadenza economica, politica e sociale. Malgrado il giudizio negativo che se ne deve dare, nel seicento ci sono stati alcuni fenomeni culturali positivi. Uno tra questi è l'importanza che assunse la scienza, infatti proprio in questo secolo risale l'inizio della scienza moderna e all'opera di Galileo Galilei.
Con la Riforma e la Controriforma i letterati si trovano davanti un pubblico più vasto e diversi dalla corte signorile del Rinascimento, e ciò imponeva novità di scelta nel contenuto e nella forma letteraria, che arriverà fino al dialetto.
I vari aspetti culturali dell'epoca sono legati tra loro e dipendono dalla crisi della cultura Rinascimentale. In questo periodo anche la critica letteraria ha una diversa impostazione, questa infatti si stacca dalle analisi formalistiche per penetrare in altri aspetti dell'opera, come la morale, la filosofia, la problematica storica e anche religiosa.
Al Petrarca modello imitatissimo per la lirica dell'intera europea, si sostituisce il Tasso, l'anticipatore della nuova poesia.
La crisi Italiana fu una crisi economica e sociale, conseguenza della dominazione spagnola e della sua pessima amministrazione, che impedì ogni attività produttiva e commerciale. A questo bisogna aggiungere il clima soffocante della Controriforma, che mortificò gli slanci dell'anima e l'ardore intellettuale nell'esteriorità e nel formalismo.
In questa situazione è importante sottolineare che ci furono le prime manifestazioni di reazioni agli Spagnoli sul piano morale e politici, e poi la diffusione che ebbe in Europa la civiltà italiana del Rinascimento, che apportò una trasformazione del pensiero, del gusto e della creazione poetica, e favorendo perciò lo sviluppo della moderna civiltà europea.
La cultura Italiana rivelò dunque una vitalità e ricchezza di interessi anche se le contraddizioni della società, della vita morale, religiosa e intellettuale non le consentivano di arrivare veramente nuovi e innovatori.
Fu un secolo di transizione in cui il paese assorbì la fine di una grande civiltà, tramontata per cause ed errori non solo italiani, e maturò le condizioni del rinnovamento e della ripresa in un mutato contesto della vita e della cultura europea.
Hai bisogno di aiuto in Contesto Storico?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email