dan95 di dan95
Ominide 108 punti

Le Opere di Galilei

Siderius Nuncius (annuncio delle stelle): scritto nel 1610 e dedicato a Cosimo secondo De Medici, scritto in latino semplice destinato ai più dotti. Era un'esposizione scientifica che rivoluzionava l'immaginario dell'uomo del seicento e affermava che la superficie lunare era simile a quella della Terra, il numero delle stelle è infinito, Giove ha dei satelliti che gli ruotano intorno creando un sistema identico a quello solare.
Tutto ciò contribuì ad abbattere il paradigma aristotelico/tolemaico.

Lettere Copernicane (1613-1615): Galilei vuole convincere la chiesa che le teorie copernicane non sono un'ipotesi ma una rappresentanza vera, perchè scientificamente esatta, dell'universo.

Il Saggiatore (Bilancia per pesare l'oro): libro di polemica contro un'astronomo Orazio Grassi, secondo cui le comete sono dei corpi celesti. Poichè un allievo di Galilei sosteneva che le comete erano effetti ottici, senza reale consistenza, Grassi scrisse un libro dal titolo "bilancia, astronomica e filosofica", in cui attaccava galilei. Egli gli risponde in un volgare vivace non privo di ironia, e battute eleganti. Dal punto di vista scientifico la tesi di Glilei era errata ma è importante la difesa del metodo sperimentale.

Dialogo sopra i due massimi del mondo tolemaici e copernicani (1632): é un dialogo fra Salviati (Galilei), Simplicio personaggio di fantasia che difende le teorie tolemaiche e Sagredo (personaggio neutrale).
L'uso del volgare e del dialogo per introdurre nella conversazione argomenti adatti a catturare l'attenzione di un pubblico colto e non e presentare prove a favore del copernicanesimo.

Hai bisogno di aiuto in Autori e Opere?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
I Licei Scientifici migliori d'Italia secondo Eduscopio 2017