Ominide 2892 punti

È un poema cavalleresco in ottave che viene iniziato nel 1460-1461 e che viene concluso nel 1483. Lo impegna per quasi tutta la vita. Vengono pubblicate due edizioni del Morgante. La prima è composta da 23 cantori ed è pubblicata nel 1478 la seconda viene pubblicata nel 1483 ed è composta da 28 cantori ed è chiamata Morgante maggiore. I cantori medievali sono dei componimenti in ottave che uniscono l'elemento carolingio a quello bretone. Il Morgante è basato su due cantori l'Orlando e la Spagna in rima. Gli ultimi cinque sono meno fedeli e si riferiscono alla Spagna e prima sono meno comici più serie più drammatici, anche se rimane un poema eroicomico. I primi 23 si rifanno all'Orlando . Il poema si conclude con la morte di Orlando. Lo scopo di Pulci e quello di intrattenere la corte infatti viene scritta come se l'opera venisse letta dinnanzi alla corte. Ogni tanto a una sua conclusione. Questo conferma l'intento di intrattenere la corte. Qui c'è una mancanza di unità sembra quasi l'insieme di singoli episodi. L'opera è poco unitaria. I protagonisti sono stereotipi non c'è un approfondimento psicologico. I personaggi sono rappresentati in una visione meno eroica del personaggio. Poi ci sono alcuni personaggi di fantasia. Il Morgante è il personaggio di maggiore risalto, ma muore al 20º canto. Orlando è costretta ad allontanarsi da Parigi perché è stato calunniato E va verso oriente e quindi la prendi diverse imprese. Durante il suo percorso incontra un convento di fraticelli che sono terrorizzata tre giganti uno di questi giganti a Morgante. Orlando bussa per chiedere ospitalità, ma subito non gli aprono, perché temono che sia uno dei giganti e poi spiegando la situazione ad Orlando. Quando descrivono Morgante si soffermano di più sulla descrizione. Mentre parlano un sasso lanciato da un gigante Per poco colpisce il suo cavallo che fa un balzo. Orlando allora combatte contro i giganti. Ne uccide due lascia in vita Morgante che si converte diventa scudiero di Orlando. Morgante si converte perché è attratto dal paradiso cristiano che gli viene prospettato come un luogo di serenità e pace da Orlando. Quindi diventa lo scudiero di Orlando . Quindi con Orlando affronta diverse avventure e sono protagonisti di avventure. Durante una di queste avventure Morgante incontra Margutte (invenzione di Pulci) Che è un mezzo gigante per scelta, perché aveva deciso di diventare un gigante ma poi si è stancata. L'incontro tra i due significativo: Margutte era la metà di Morgante e si descrive come un furfante, come il peggior uomo del mondo. Si presenta come una persona malvagia Morgante dopo l'episodio dei frati è presentato come un gigante buono, Morgante vuole sapere la religione per eventualmente convertirlo e Margutte Che capisce le sue intenzioni crede solo nel mangiare e nel bere. Esprime un atteggiamento irriverente nei confronti della religione si presenta come il peggiore degli esseri viventi. Però nel leggere questa descrizione non abbiamo il presentimento di un personaggio così terribile.

Hai bisogno di aiuto in Autori e Opere?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email