Pascoli e D'Annunzio sono, a prima vista tra loro, diversissimi, eppure possono essere accostati, perchè sono i primi poeti dell'Italia moderna. E' questa la differenza fondamentale dal loro comune maestro Carducci, il poeta ufficiale di fine '800, formatosi per nascita e cultura durante gli anni del Risorgimento. Infatti la tecnica risorgimentale, ha una presenza rivalente nelle sue opere, mentre per Pascoli e D'Annunzio, il Risorgimento è già diventato un capitolo di storia. L'opera di Pascoli e l'opera di D'Annunzio nascono nel contesto in cui l'italia comincia a diventare una nazione moderna, e questi due autori contribuiscono a formare le prime generazioni di italiani. Per capire questi due poeti così diversi, possiamo partire dalla spiritosa descrizione del critico scrittore Edoardo Sanguinetti, il quale ha coniato la definizione di homo pascolianus e homo d'annunzianus per individuare due tipi umani ideali, due visioni del mondo e due identità storiche che emergono dall'opera dei due poeti, ma anche per distinguere tra i due tipi di pubblico a cui si indirizzano principalmente l'opera dell'uno e dell'altro. Semplificando possiamo dire che l'homo dannunzianus e pascolianus sono due volti della borghesia italiana di fine secolo: (PASCOLI) sintetizza i caratteri della piccola borghesia rurale o di quella urbana ancora legata alle sue origini rurali e una cultura arcaica, conservatrice; (D'ANNUNZIO) è il ritratto ideale di una borghesia medio-alta che vuole sentirsi 'moderna' e storicamente giovane, legata a un'economia e a uno stile di vita individualista e trasgressivo, che guarda l'aristocrazia come un modello da imitare. Nel mondo dell'uomo pascoliano dominano il fascino della purezza dell'infanzia, dei sentimenti semplici e delle piccole cose, l'ossessione della famiglia, il culto dei morti; l'uomo dannunziano, all'opposto, si presenta con un atteggiamento aggressivo 'avventuruoso': nel suo mondo sono fondamentali gli ideali 'virili', il culto della forza, le infinite conquiste femminili, il mito dell'individuo dominatore delle masse. Ma questi due volti, sono due volti della medesima medaglia.

Hai bisogno di aiuto in Autori e Opere 900?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email