Ominide 1149 punti

Vita e opere di Italo Svevo

Italo Svevo nasce nel 1861 a Trieste. Il suo vero nome è Ettore Schimtz. Possiamo distinguere nella sua vita 3 fasi:
1)quella della giovinezza,della formazione letteraria e dei primi due romanzi;
2)il "silenzio letterario"(1899-1918);
3)quello del ritorno alla letteratura con la Coscienza di Zeno.
Nasce a Trieste nel 1861 da un'agiata famiglia ebrea,Ettore Schimtz svolse i suoi studi in una scuola commerciale della città e poi in un collegio della Baviera dove impara la lingua tedesca. Nel 1880 è costretto a impiegarsi presso una banca di Trieste.Nello stesso tempo legge i romanzi francesi e i classici italiani, studia Schopenauer,legge Darwin e aderisce per qualche tempo alla cultura positivistica.Nel 1892,muore il padre e incontra la cugina Livia Veneziani,che sposerà prima con rito civile,poi con l'abiura alla religione ebraica,con quello cattolico.La moglie è figlia di un grande industriale che dirige una fabbrica di vernici per navi.Appartiene dunque ad una borghesia molto solida e ricca.
Nel 1898 pubblica a puntate sul giornale "L'indipendente" il suo secondo romanzo "senilità",che poi stampa a proprie spese. Nel 1899,entra a far parte dell'industria Veneziani,lavorando prima in fabbrica a Trieste poi nella filiale di Murano.Annuncia di abbandonare la letteratura ma in realtà continua segretamente a progettare racconti e drammi e a scriverne alcuni. La maggior parte del tempo è dedicata all'attività industriale,svolta anche in Inghilterra,dove qui comincia a studiare l'inglese. A Trieste conosce Joyce e nasce una solida amicizia.Nel 1919 si apre la fase del ritorno alla letteratura.In 3 anni scrive la Coscienza di Zeno che uscirà nel 1923.
Italo Svevo morirà nel 1928 in seguito alle complicazioni cardio-respiratorie seguite ad un incidente d'auto.
Hai bisogno di aiuto in Autori e Opere 900?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email