Video appunto: Senilità - Italo Svevo



Riassunto di "Senilità" di Italo Svevo

Emilio Brentali vive con la sorella Amalia. A trentacinque anni la sua vita è ancora senza scopo: è un umile impiegato scapolo, che la sorella cura come un figlio. Un giorno Emilio conquista Angiolina, e l'evento porta una rivoluzione in casa: Emilio trascura la sorella, che piange di solitudine, e s'innamora seriamente pur non volendosi sposare.
Crede Angiolina una creatura innocente, ma a poco a poco scopre che ella ha un passato ricco d'avventure sentimentali; Emilio non vuole sposarla, ma non vuole neppure rovinarla, perciò decide che la farà sua solo dopo che lei si sarà sistemata con qualche gonzo. Angiolina trova il gonzo, il sarto Volpini, per nulla attraente. Stefano Balli è uno scultore amico di Emilio, che ogni tanto lo consiglia da uomo vissuto; Emilio però diventa geloso di lui quando nota che Angiolina ne è attratta; quando Balli gli mostra che donna sia, Emilio la lascia, ma si rende conto d'essere stato lui ad inventarsi una donna a sua immagine e somiglianza, del tutto irreale. Emilio scopre che Amalia si è innamorata di Stefano, e lo sogna di notte: mosso a compassione dalla situazione della sorella, che non ha alcuna speranza d'essere ricambiata, prima cerca d'allontanare l'amico da casa sua, poi, visto lo strazio di Amalia, ce lo riporta. Emilio non resiste alla tentazione di rivedere Angiolina, essendo il desiderio di possederla più forte che mai; il desiderio può essere appagato perché Angiolina gli dice d'essersi già concessa, dietro la promessa di matrimonio, a Volpini; Emilio affitta una stanza per facilitare i loro incontri, ma è sempre più disgustato dalla volgarità e dalle menzogne di Angelina.recensione de Senilità di Italo Svevo