Le Maschere di Pirandello

"Una realtà non ci fu data e non c'è, ma dobbiamo farcela noi, se vogliamo essere: e non sarà mai una per tutti, una per sempre, ma di continuo e infinitamente mutabile." Con questa citazione tratta da "Uno, nessuno e centomila" possiamo meglio comprendere le "maschere" che Luigi Pirandello, attraverso la sua opera, affida all'uomo del Novecento. Pirandello basa la sua intera produzione letteraria su una semplice teoria: "L'uomo accetta la maschera che lui stesso ha messo o con cui gli altri tendono a identificarlo."
Se prendiamo, come esempio, proprio il romanzo "Uno, nessuno e centomila", vediamo che attraverso la storia del protagonista Vitangelo Moscarda come ognuno di noi è "Uno", perchè è solo una la personalità che pensiamo di possedere, "Centomila", perchè ognuno può avere tante personalità, in base a quante sono le persone che ci giudicano, e "Nessuno", perchè in realtà non possediamo nessuna personalità. Questa filosofia decreta così una perdita dell'individuo che diventa la tematica chiave nell'opera di Pirandello. Egli stesso nel 1900 scrisse una teoria: "Crisi dell'io", secondo la quale l'uomo, ovvero il suo spirito, è composto da frammenti che ogni volta si uniscono e associano in maniera differente, dando vita così a tante personalità e a tante visioni della vita.

Soltanto una figura nella poetica di Pirandello riesce a liberarsi della maschera: il "folle", l'unico personaggio che riesce ad avere un'esistenza autentica e vera. Si pensi al personaggio di Ciampa (Il berretto a sonagli): il protagonista è costretto ad affidarsi alla pazzia per distruggere la sua maschera e quella degli altri per dichiarare la verità.
In conclusione, quando ci avviciniamo all'opera pirandelliana, facciamolo con la consapevolezza che tutto potrebbe essere reale così come tutto potrebbe essere solo una gran mascherata. E' da questo dubbio che nasce l'Umorismo dello scrittore siciliano.

Hai bisogno di aiuto in Luigi Pirandello?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email