sabrx di sabrx
Ominide 450 punti

Ciaula scopre la luna è una novella realistica scritta da Luigi Pirandello nel 1912.
Inizio\fine: L’inizio che si trova in questo racconto ci descrive le dure condizioni dei lavoratori in una zolfara, nella fine leggiamo una riflessione di Ciaula sul suo non sentirsi più stanco dopo aver contemplato per la prima volta la luna. Proprio questo senso di non sentirsi più stanco ci permette di confrontare l’inizio dalla fine in quanto, nell’inizio della novella, tutti i lavoratori si rifiutano di continuare a lavorare per la troppa stanchezza.

Fabula\intreccio:
è possibile dividere la novella in diverse sequenze le quali sono intervallate da flash back dove ci viene descritto come una mina abbia ucciso il figlio di zi’ Scarda colpendo quest’ultimo ad un occhio e facendo nascere in Ciaula la paura della notte. Si trovano riflessioni, narrazioni e pochi dialoghi.

Personaggi:
Ciaula il protagonista del racconto. Lui è il caruso di Zi’ Scarda,è chiamato Ciaula, che in siciliano vuol dire cornacchia, per il verso da cornacchia strozzata che fa quando cammina. La sua descrizione sia fisica che psicologia è molto dettagliata all’interno della novella, ha più di trent’anni ed di corporatura gracile, per lavorare indossa sempre una camicia e dei calzoni larghi, non ha paura del buio della zolfara ma del buio della notte che gli crea delle difficoltà nel riuscire a portare a termine il suo dovere. Personaggio secondario è Zi’ Scardia, sempre tramite flasch back come per Ciaula, ci viene descritto il suo vissuto e quindi ,la perdita del figlio e della vista ad un occhio. Comparse sono i compagni di lavoro e Cacciagallina.
Ambiente:
La vicende si svolge in ambienti e tempi della giornata differenti. Il primo si svolge in piena luce, quando i lavoratori si rifiutano di continuare a lavorare. Il secondo momento che è un flash back, si svolge all’interno della cava, nel quale ci viene descritta l’abitudine di Zi’ Scarda di bersi la lacrima che gli scende dall’occhio sano e poi , ritornando al presente ci viene descritto il lavoro che fa Ciaula obbligato dal suo padrone. Il terzo è ultimo luogo si svolge nuovamente all’aperto dove Ciaula ammira la bellezza della luna.
Narrazione\focalizzazione:
La narrazione è esterna alla storia, ha una focalizzazione alternata nella prima parta la focalizzazione è di Zi’ Scardia nella seconda parta è interamente di Ciaula.

Hai bisogno di aiuto in Luigi Pirandello?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email