La vita e le opere di Jaufré Rudel

Si hanno pochissime notizie sulla vita di Jaufré Rudel (1130 ca. - 1170 ca.).
Signore del feudo di Blaye, in Aquitania, fu uno dei trovatori più celebri della sua generazione.
La leggenda narra che si innamorò perdutamente della contessa di Tripoli senza averla mai vista, solo grazie ai racconti
che venivano tramandati dai pellegrini tornati dalla Terra Santa.
Decise dunque di incontrarla e nel 1147 partì per la seconda crociata al fianco di Luigi VII; ammalatosi durante il viaggio,
fece appena in tempo a vedere la donna amata e morire tra le sue braccia.

La storia di Jaufré Rudel fu ripresa nell'Ottocento per la sua romantica drammaticità e ispirò tra gli altri Giosue Carducci,
che gli dedicò la lirica Contessa, cos'è mai la vita, e Edmond Rostand, che su di lui compose il romanzo La principessa lontana.

Hai bisogno di aiuto in Autori e opere?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email