Ominide 914 punti

Il Cantico di Frate Sole

Il Cantico di Frate Sole è una prosa ritmata scritta da San Francesco D’Assisi nel 1224 in volgare umbro.
Quest’opera fu scritta per tutti gli uomini e dalla lettura si possono individuare tre caratteristiche fondamentali che sono presenti anche nella vita di San Francesco d’Assisi: l’amore per Dio, la fratellanza e l’umiltà. È un’invocazione a Dio attraverso le sue creature.
Il testo può essere diviso in tre parti: 1a parte lirico-descrittiva che si apre con una invocazione a Dio, infatti i tre aggettivi Altissimu, Onnipotente, Bon alludono alle tre persone di Dio. Successivamente parla delle creazioni di Dio, chiamate “fratelli” e “sorelle”. Il ritmo è gioioso e calmo, dovuto anche alla presenza dei polisindeti; 2a parte drammatica in cui compare la vita dell’uomo da peccatore. Da qui deriva l’esortazione del Santo a perdonare e a sopportare le sofferenze, infatti il linguaggio è più forte; 3a parte riassuntiva infatti negli ultimi due versi è contenuto l’invito a lodare Dio e a servirlo.


Testo e parafrasi

Altissimu, onnipotente, bon Signore,
tue so’ le laude, la gloria e l’honore et onne benedictione.
Altissimo, onnipotente, Buon Signore.
sono tue le lodi, la gloria e l’onore e ogni benedizione.
Ad te solo, Altissimo, se konfàno et nullu homo ène dignu te mentovare.
A te soltanto, o Altissimo, si addicono, e nessun uomo è degno di nominarti.
Laudato sie, mi’ Signore, cum tucte le tue creature, spetialmente messor lo frate sole, lo qual è iorno, et allumini noi per lui. Et ellu è bellu e radiante cum grande splendore, de te, Altissimo, porta significatione.
Sii lodato, o mio Signore, insieme con tutte le tue creature, specialmente, tra queste, fratello Sole, che porta la luce del giorno, e tu ci illumini per mezzo di lui. Ed egli è bello e raggiante con grande splendore, di Te, o Altissimo, è il simbolo.
Laudato si’, mi’ Signore, per sora luna e le stelle, in celu l’ài formate clarite et pretiose et belle.
Sii lodato, o mio Signore, per avere creato la sorella Luna e le stelle: in cielo le hai formate lucenti, preziose e belle.
Laudato si’, mi’ Signore, per frate vento et per aere et nubilo et sereno et onne tempo, per lo quale a le tue creature dai sustentamento.
Sii lodato, o mio Signore, per aver creato il fratello Vento e l’aria, le nuvole e il cielo sereno ed ogni stagione,attraverso cui nutri le tue creature.

Laudato si’, mi’ Signore, per sor’aqua, la quale è multo utile et humile et pretiosa et casta.
Sii lodato, o mio Signore, per aver creato la sorella Acqua, che è molto utile e preziosa e pura.
Laudato si’, mi' Signore, per frate focu, per lo quale ennallumini la nocte, et ello è bello et iocundo et robustoso et forte.
Sii lodato, o mio Signore, per aver creato il fratello Fuoco, mediante il quale illumini la notte, ed egli è bello e gioioso, e gagliardo e potente.
Laudato si’, mi’ Signore, per sora nostra matre terra, la quale ne sustenta et governa, et produce diversi fructi con coloriti flori et herba.
Sii lodato, o mio Signore, per aver creato la nostra Madre Terra, la quale ci mantiene e nutre, e produce diversi frutti ed inoltre fiori colorati ed erbe.
Laudato si’, mi’ Signore, per quelli ke perdonano per lo tuo amore, et sostengo infirmitate et tribulatione.
Sii lodato, o mio Signore, per aver creato gli uomini che perdonano le offese grazie all’amore che hanno verso Te e sopportano malattie e afflizioni.
Beati quelli ke 'l sosterrano in pace, ka da te, Altissimo, sirano incoronati.
Beati quelli che le sopporteranno con rassegnazione, perché da Te, o Altissimo, saranno premiati.
Laudato si’ mi’ Signore per sora nostra morte corporale, da la quale nullu homo vivente pò skappare: guai a quelli ke morrano ne le peccata mortali; beati quelli ke trovarà ne le tue santissime voluntati, ka la morte secunda no 'l farrà male.
Sii lodato, o mio Signore, per la sorella Morte fisica, alla quale nessun uomo può sfuggire: guai a quelli che moriranno in peccato mortale; beati quelli che troverà docili alle Tue santissime volontà, perché non li danneggerà la seconda morte.
Laudate et benedicete mi’ Signore' et ringratiate et serviateli cum grande humilitate.
Lodate e benedite il mio Signore, e ringraziatelo e servitelo con grande umiltà.

Hai bisogno di aiuto in Autori e opere?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email