Ominide 16918 punti

Lingua italiana - Dalla costituzione dell’Accademia della Crusca nel 1583 a oggi


Fin dall’inizio della civiltà la lingua, intesa come bisogno di comunicare, di relazionarsi con il prossimo, ha sempre rappresentato un fattore importantissimo nella formazione ed evoluzione dei popoli e nella creazione di una cultura comune. La nostra splendida lingua ha dietro di se tutta una sua storia caratterizzata da un grande prestigio raggiunto prima ancora della nascita del nostro stesso Paese. L’idioma letterario toscano rappresentò il primo esempio di unificazione nazionale. L’italiano è una lingua di cultura, la lingua di Dante, del bel canto, della lirica. Ha rappresentato per secoli la lingua di grandi artisti, poeti, pittori, scrittori, filosofi, di cui la storia del nostro paese è ricchissima. La lingua italiana è una lingua musicale, aperta, varia e ridondante; rispetto alle altre lingue, sebbene sia più facile da comprendere, risulta molto più difficile da studiare per la complessità delle sue forme grammaticali. La nostra lingua si è sempre contraddistinta per la sua unicità e creatività, essendo il frutto di tutte le evoluzioni storiche e culturali del suo popolo. Un esempio calzante è rappresentato da un’opera eccelsa come “la Divina Commedia”, uno dei libri più amati e letti nel mondo. Il Sommo poeta fece ricorso a una lingua definita volgare, che nasceva dalla più nobile lingua latina, avvalendosi però dell’efficacia e dell’immediatezza della lingua parlata dal popolo. Attraverso i secoli, l’Italiano ha continuato a evolversi pur conservando intatta la sua struttura elegante, armonica, solare. Per averne conferma basta elencare i nomi d’importanti letterati quali: Petrarca, Boccaccio, Manzoni, Foscolo, Goldoni e i più recenti D’Annunzio, Moravia, Eco, Fallaci che sono solo alcuni degli autori che hanno saputo conferire immenso prestigio alla nostra lingua. Questo grandissimo patrimonio va preservato perché custode di tutta la memoria storica che racconta. Particolare menzione va riconosciuta all’Accademia della Crusca, che fin dalla sua nascita nel 1583 ha sempre portato avanti l’obiettivo primario della “purezza” della lingua italiana originale. Ancora oggi prosegue nella sua opera di difesa della lingua italiana permettendo al pubblico di poter accedere alla Biblioteca specialistica e al suo immenso archivio.
Hai bisogno di aiuto in Contesto Storico Letterario?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email