Ominide 4554 punti

Giovanni Pascoli - Myricae: spiegazione e valore poetico


La prima raccolta di poesie del Pascoli, scritta nel 1891, è dedicata al padre ed ha come titolo “Myricae”, termine tratto dalle bucoliche di Virgilio: esso è posto infatti nella parte iniziale della quarta bucolica: “humiles myricae”. Il termine “umile” deriva da umus, che vuol dire terra. La parola Myricae, accostata all’aggettivo humiles, evidenzia il motivo georgico e costituisce una dichiarazione di umiltà da parte dell’autore, che all’interno della raccolta propone una poetica che si eleva poco da terra (che non tratti quindi argomenti elevati), diversa da quella del Carducci, l’ultimo dei romantici.
Il tema dominante della raccolta è quello rurale: la campagna è contemplata e descritta nei suoi momenti più suggestivi e malinconici; essa viene principalmente ritratta durante l’autunno, stagione caratterizzata dalla nostalgia per l’estate e dall’attesa dell’inverno.
Nelle liriche che compongono la raccolta Pascoli sottolinea la modestia, l’umiltà e la quotidianità tipici della vita agreste, caratteristiche evidenziate dall’avvicendarsi delle stagioni, dal succedersi delle ore e dagli aspetti quotidiani, umili e dimessi del lavoro dei campi. La semplicità dei temi trattati si accompagna ad un atteggiamento linguistico caro al verismo, che consiste nel ricorso a termini popolari e gergali e tecnici. Ad una prima e veloce lettura della raccolta, si potrebbe avere l’impressione di trovarsi di fronte a testi di impronta verista, ma ad uno studio più accurato questa impressione viene meno, in quanto all’interno della raccolta l’influenza del verismo è soltanto esteriore ed apparente. Infatti, la raccolta pascoliana può essere paragonata alle “Novelle della Pescara” di D’Annunzio, opera di impronta verista, in cui il verismo, proprio come in Myricae, è solo apparente. Con D’Annunzio e Pascoli si assiste dunque al trascolorare del verismo.
Hai bisogno di aiuto in Giovanni Pascoli?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email