Tutor 33161 punti

sintesi su Cloridano e Medoro nel canto XVIII dell'Orlando Furioso

In questo canto gli eventi si svolgono intorno ai personaggi di Cloridano e Medoro, esponenti dell'esercito pagano, che piangono la morte del loro amato Dardinello, a cui non è stata data una degna sepoltura. Medoro, seguito poi da Cloridano, decide quindi di recarsi presso gli accampamenti dell'esercito cristiano in modo da poter dare alle spoglie dell'amico una degna sepoltura.
I due amici riescono a introdursi nell'accampamento nemico nel cuore della notte, approffittando dell'ebbrezza dei membri dell'esercito subito dopo i festeggiamenti per la vittoria e riescono ad uccidere tantissimi nemici. In seguito i due si recano nel campo di battaglia e grazie alla luce della luna finalmente riescono a trovare finalmente il corpo di Dardinello, caduto in battaglia, il quale è completamente abbagliato da una luce molto chiara.

Cloridano e Medoro a questo punto si caricano il corpo dell'amico defunto in spalla cercando per lui un degno luogo di sepoltura. Sfortunatamente il mattino successivo Zerbino, rientrando nell'accampamento, si accorge della presenza dei due nemici, per cui inizia a cercarli insieme a tutti gli altri cavalieri. Il canto si conclude con Cloridano che si mette in salvo, lasciando il carico che aveva sulle spalle, pensando che la medesima cosa faccia anche l'amico Medoro.

Hai bisogno di aiuto in Orlando Furioso?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email